No Review – “Cosa siamo diventati”, il nuovo album di Diodato

Un album prevalentemente autobiografico, sincero, diretto, ad alto impatto emotivo. Stiamo parlando di Cosa siamo diventati, il nuovo disco di Diodato, uscito il 27 gennaio per Carosello Records. A tre anni di distanza dall’ultimo lavoro, il cantautore è tornato con dodici brani che raccontano la caduta e la rinascita, un percorso interiore difficile, una presa di coscienza che porta ad […]

 

No Review- Please be mine: l’album d’esordio di Molly Burch

Please be mine è l’album di debutto della cantante statunitense Molly Burch con l’etichetta di Brooklyn Captured Tracks.  Non per pregiudizio, non si fa (specialmente con un primo album), ma appena ho avuto sotto gli occhi titolo e tracce non ho potuto fare a meno di pensare al classico LP che sa di ragazza mollata […]

 

No Review – You’re Not As ___ As You Think, la nuova uscita dei Sorority Noise

Carissimi lettori di Nonsense Mag, per questa recensione non indosserò i panni del freddo critico imparziale, ma farò prevalere il cuore sulla ragione. Beninteso, i Sorority Noise non sono tra i miei gruppi preferiti, ma non appena il mio condotto uditivo percepisce le loro note ruggenti e granitiche, vengo trasportato in uno dei periodi più belli della […]

 

No Art – Le Luci della Centrale Elettrica: l’art review di “Terra”

Un’allegra musica africana, rappresentata dai vivaci tamburi in primo piano, é la prima cosa che colpisce, arrivando fin dentro le vene. Ma a contrastarla il grigio malessere della società moderna: la solitudine. Ed ecco quindi un bambino, avvolto da una coperta termica, simbolo di un “viaggio disorganizzato”, completamente solo, circondato da bombe, armi, guerra. Dietro […]

 

No Review – Il “Futuro proximo” di Umberto Maria Giardini

“Futuro Proximo” Umberto Maria Giardini Release date: 02/02/2017 Quanti nomi un uomo deve avere prima di diventare se stesso? E, ancora, fare ritorno al proprio nome, dopo averne avuto un altro, non è forse la chiusura di un tracciato circolare che porta ad un inizio ideale da cui tutto è nato? Ricordiamo un concerto in […]

 

No Review – Invocation And Ritual Dance Of My Demon Twin, l’ultimo full length dei Julie’s Haircut

Uno sfondo nero, asettico, sul quale si ergono le figure di due attrici gemelle. Queste due donne sono adornate da capi d’indumento espressionisti e giusto un filino provocatori. I loro sguardi forse poderosi, forse del tutto disconnessi da ogni forma di sentimento, frantumano in mille pezzi le barriere della nostra concezione dell’osservazione. I loro occhi […]

 

No Review- Pan Del Diavolo: “Supereroi” è il nuovo album

  Live painting realizzati dal vivo da Andrea Spinelli durante la presentazione di “Supereroi” a Milano. Un folk rock da guerra per il ritorno dei Pan Del Diavolo, i supereroi saranno anche disillusi e con gli occhi rossi, ma strepitano e non si nascondono dietro suoni troppo ricercati, sono immediati, potenti e genuini. Le collaborazioni […]

 

No Review – Un folk non tradizionale che colpisce: ecco L’INVENTORE SALTUARIO di IVAN ROMANO

Ivan Romano è un cantautore folk. È tangibile in ogni singolo brano de “L’inventore saltuario”, album pubblicato il 25 agosto per l’etichetta indipendente Arie. Un folk che però non si limita alla tradizione, ma spazia per mezzo di strumenti come il kazoo e il flicorno fino alle sonorità dell’america latina. Sound latino che il disco […]

 

No Review – A casa tutto bene, il nuovo disco poco rassicurante di Brunori Sas

A casa tutto bene è il nuovo album di Brunori Sas, uscito il mese scorso, che ha catalizzato in queste settimane le attenzioni del panorama indie. Ma non solo. Anzi, forse possiamo parlare di svolta. Per Brunori e per la musica indipendente in generale, dato che proprio il nuovo disco del cantautore calabrese ha intensificato […]