No Art – CANOVA: l’Art Review di “Avete ragione tutti”

Canova – Avete ragione tutti

La giovinezza, sfrontata, selvaggia e senza pudore ma allo stesso tempo insicura, malinconica e pessimista.  Dondola su un’altalena, in bilico tra l’ebrezza della vita e il buio del burrone. Sta lì, sotto quelle finte stelle con i suoi pensieri, ricordando i sacrifici e le rinunce, gli amori andati male.

Con il salto perfetto sarebbe in grado di afferrare quell’appiglio, un cuore che se pur malmesso è sempre capace di renderla felice e speranzosa per il futuro.

Certo è che se non dovesse riuscirci, cadrebbe di sotto precipitando nel vuoto più oscuro. Entrambe le vie sembrano dare un’emozione forte, adrenalinica: saltare e riuscire a salvarsi o saltare e volare nel buio.  Ed è così che pensa tra sè e sè : “Vorrei morire anche per un giorno solo”.

Se fosse possibile “morire solo per un giorno” non esiterebbe a darsi un bello slancio e lasciarsi cadere giù, con tutte le sue paure e le sue malinconie. Un modo semplice e veloce per risolvere tutti i suoi problemi. Ma la strada più facile non è sempre quella giusta da seguire, specialmente in questo caso. Quindi, forza e coraggio: prepariamoci per il salto!

Art Review ad opera di Valentina Wrzy

 

Autore dell'articolo: Redazione Nonsense

Redazione Nonsense
nonsensemag.it è una webzine che parla di musica, arte, cinema, libri, viaggi e tutto quello che ci passa per la testa...