No Art – Lo Stato Sociale: l’art review di “Amore, lavoro e altri miti da sfatare”

Un cuore strappato, calpestato e deriso. Cosa c’è di peggiore di una fiducia tradita? Tradita dalla persona che hai amato e che nonostante tutto, purtroppo, ami ancora. Quella persona che credevi ti avrebbe accompagnato per il resto della vita, con cui sognavi di viaggiare, creare una famiglia, comprare una macchina, quella stessa persona ha deciso di dare fuoco ai tuoi sogni.  Ed è allora che inizi a riflettere su cosa hai sbagliato. Dovresti bere di meno? Hai troppi vizi o troppi difetti? Forse sei solo sfigato? No. Lei ti ha tradito perchè sei un fallito, hai 30 anni e sei ancora senza stipendio . Pensi che se questa societá non ti offre un lavoro come farai mai ad avere uno stipendio? E facendo due più due… niente lavoro, niente stipendio, niente amore, niente progetti, niente sogni.

Ti accorgi che il mondo è ormai schiavo dei soldi e la cosa più brutta è che persino i tuoi sogni lo sono e li vediamo qui, incatenati alla carta di credito, mentre bruciano. E allora ti senti ulteriormente tradito da tutto e da tutti, perchè ti stanno negando la possibilitá di vivere e “vivere deve aiutarti a sognare”.

In questo caos di pensieri l’unica cosa che desideri fare è rincorrere il tempo per fermarlo, per dirgli di aspettarti, di avere pazienza. Ma ti rendi conto che l’unico a cui puoi chiedere di fare qualcosa è a te stesso. E allora accendi dentro di te una luce verde, (meglio a led), di speranza, che colora il vuoto lasciato dal tuo cuore e magari, con l’aiuto di qualche portafortuna, ritrovi la fiducia nell’amore , trovi un lavoro e ricominci a sognare.

Art Review ad opera di Valentina Wrzy

Autore dell'articolo: Redazione Nonsense

Redazione Nonsense

nonsensemag.it è una webzine che parla di musica, arte, cinema, libri, viaggi e tutto quello che ci passa per la testa…