No New – L’elettronica oscura ed energica di Fabio Battaglia

Fabio Battaglia è un dj siciliano classe 1994 trasferitosi in terra spagnola. Giovanissimo si è avvicinato al mondo della Techno e ha suonato in diversi locali nella provincia di Catania e Ragusa. Dopo il liceo si trasferisce a Barcellona e lì intraprende la carriera universitaria al SAE Institute studiando Ingegneria del Suono. La città lo fa entrare inevitabilmente nel vortice della NightLife con i suoi club dark. Ha all’attivo l’EP “Introduce Myself” e adesso sta lavorando per metterne fuori un secondo. Una delle tracce che farà parte del nuovo lavoro “Contrasting worlds” è stata scaricata da Richie Hawtin, segno dell’apprezzamento da parte del dj canadese.

Raccontaci, come ti sei avvicinato al mondo della musica elettronica?

Ricordo che all’età di 13 anni frequentai un corso di chitarra, mi piaceva l’idea di suonare uno strumento, ma la chitarra sentivo che non faceva per me. Mi avvicinai alla musica elettronica, in particolare alla Techno, mettendo piede per la prima volta in un famoso club Siciliano che già non esiste più. Ricordo la prima serata in quel club, proprio quella sera, inconsciamente, capì che era quello a cui aspiravo. Da lì a poco comprai la mia prima strumentazione e, successivamente, un lungo periodo di apprendimento.

 

Quale pensi sia il decennio d’oro della musica elettronica passato o recente?

Più che decennio d’oro, diciamo, secondo me ogni periodo è fondamentale. Il mondo in cui viviamo è in continua evoluzione e come esso anche il mondo della musica elettronica. L’epoca che stiamo vivendo, per esempio, mi affascina molto e la continua evoluzione della tecnologia ci permette, ormai, di fare cose che prima non potevamo mai pensare di fare.

 

Come hai incontrato i ragazzi di Cineska, che hanno realizzato il video di “My Analog Space”?

Simone, uno dei due fondatori di Cineska, è un amico con cui sono cresciuto e con cui ho sempre condiviso la stessa voglia di sperimentare, unendo la musica con video e immagini. Trasferitosi a Torino ha conosciuto Alessio, con cui ha fondato Cineska, da lì a poco hanno realizzato il video della mia ultima traccia “My Analog Space” , traccia molto sperimentale, che non sarà l’unico progetto che condivideremo con Cineska.

Quando suoni, fai liveset o djset?

Traktor è sicuramente la parte principale del setup, quindi direi principalmente djset. La cosa che cerco di fare è di lasciarmi trasportare dalla musica e dalla situazione. Il setup mi permette di improvvisare quanto più possibile, avendo 3 tracce suonando su Traktor più una quarta che generalmente riservo per AbletonLive, quest’ultimo sincronizzato con Traktor. Ovviamente sto lavorando ancora su questo set up , è sempre in evoluzione.

 

La tua musica presenta tratti oscuri, introspettivi con suoni ipnotici e la cassa la rende molto energica, da cosa nasce tutto ciò?

Quando trovi qualcosa che fa per te lo senti . Questa musica è sicuramente quella che incondizionatamente sento più mia, percussioni minimalistiche, basso potente, e suoni sintetici oscuri, queste sonorità mi trasmettono sempre qualcosa di forte.

 

Federica Monello

Autore dell'articolo: Federica Monello

Allegra. Chiacchierona. Amante della musica. Appassionata di scrittura e cultura. Ballerina mancata che si rifà ad ogni party scatenandosi al ritmo di rock, reggae ed elettronica. Laureata in Lettere Moderne a Catania adesso studia Comunicazione e Cultura dei Media a Torino. Osserva, ascolta e rielabora tutto ciò che succede intorno a lei per raccontarlo.