No Press – AREZZO WAVE LOVE FESTIVAL 2017: Iscrizioni aperte fino al 7 marzo

Prorogato il bando per le iscrizioni al contest. NUOVO TERMINE ISCRIZIONI: 7 MARZO 2017.


Giuliano Sangiorgi, Peppe Servillo, Modena City Ramblers e Petra Magoni sono i primi artisti che hanno deciso di metterci la faccia, diventando testimonial di Arezzo Wave Love Festival 2017, da oltre 30 anni brand di ricerca di nuovi talenti musicali riconosciuto a livello nazionale e internazionale, che quest’anno si terrà per la prima volta a Milano il 23 e il 24 giugno. Il termine per le iscrizioni al contest è stato prorogato al 7 marzo 2017. Per tutte le band l’iscrizione è, come sempre, GRATUITA tramite il sito www.arezzowave.com

L’iniziativa quest’anno si avvale dell’apporto determinante di DOC SERVIZI, la cooperativa dei professionisti dello spettacolo, da oltre 27 anni la casa di chi vuole essere musicista. Lavorando con i suoi 6.000 soci a sostegno e tutela dell’attività professionale e amatoriale di tutti i musicisti, Doc supporta e insegna come operare in legalità e come gestire i diritti e doveri di chi fa della musica la propria vita. Doc Servizi organizzerà la finale di Milano, a partire dalla Festa della Musica del 21 giugno. Con KeepOn Live e Freecom, inoltre, Doc metterà a disposizione dei gruppi assistenza, servizi, comunicazione e premi vari in denaro, tournée e produzioni discografiche.

Ecco i video dei testimonial d’eccezione di Arezzo Wave Band 2017:

Giuliano Sangiorgi: https://youtu.be/bZg7cktyMHM

Peppe Servillo: https://youtu.be/6DysGnLWs3w

Modena City Ramblers: https://youtu.be/3gtI23_lgjc

Petra Mangoni: https://youtu.be/tY4786mrx2Q

Tutti i dettagli e il form di iscrizione gratuita si trovano sul sito www.arezzowave.com

https://www.facebook.com/ArezzoWave/?fref=ts

Autore dell'articolo: Edward Agrippino Margarone

Edward Agrippino Margarone

Edward Agrippino Margarone nasce a Caltagirone il 13 Giugno 1990. Cresce a Mineo dove due grandi passioni, Sport e Musica, cominciano a stregarlo. Il suo nome è sinonimo di concerto tanto che se andate ad un live, probabilmente, è lì da qualche parte. Suona il basso ed è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni.