No Press – La street art di Millo fa sognare Monterotondo Scalo

Si è conclusa la realizzazione della nuova opera d’arte a cielo aperto dello street artist di fama internazionale MILLO, invitato dalla Cooperativa Sociale Folias a Il Centro di Aggregazione Giovanile “Il Cantiere” di Monterotondo Scalo.

Folias infatti, come ente gestore del servizio comunale, attraverso una campagna di raccolta fondi #DifendiIlCantiere che ha coinvolto con grande entusiasmo e partecipazione moltissimi cittadini del territorio, aveva realizzato, nelle settimane scorse, importanti lavori di ristrutturazione e di messa in sicurezza del tetto, delle pareti e della pavimentazione esterna del Centro di Aggregazione Giovanile “Il Cantiere”, di Monterotondo Scalo.

Abbiamo osservato lo stupore negli occhi di chi ogni giorno vedeva quell’area prendere una veste diversa. Ogni giorno abbiamo ricevuto messaggi da cittadini che, passando di lì per andare a lavoro, come ogni mattina, volevano condividere con noi la bella novità e l’opera d’arte in divenire. Crediamo, di avere raggiunto un importante obiettivo, ovvero quello di creare senso di appartenenza e riconoscimento. Appartenenza ad una comunità, e riconoscimento del Cantiere come un luogo vitale e positivo” commenta Salvatore Costantino, Presidente di Folias.

Per questo, come Folias, esprimiamo sincera gratitudine a Millo, artista incredibile, capace di osservare le persone e i luoghi che lo circondano con una sensibilità unica e di immaginare mondi nuovi e fantastici. Un artista con il dono speciale di sapere comunicare con tutti noi in modo semplice e arrivare diritto al cuore, attraverso un viaggio nella bellezza e nella poesia.

Il lavoro artistico è stato accompagnato anche da attività sociali e ricreative offerte agli abitanti dello Scalo: una serata di microfono aperto per tutti i giovani rapper del territorio, una giornata di cura e bellezza per le donne del quartiere, uno spazio di massaggi e benessere per i giovani e una cena sociale all’aperto con musica dal vivo per tutti i cittadini del territorio. Grazie a tutti i cittadini che hanno partecipato alle attività e a tutti coloro che le hanno rese possibili.
Un grande grazie soprattutto ai tanti cittadini, al Gruppo Iezzi e alla Banca di Credito Cooperativo che hanno risposto con affetto e fiducia alla campagna di raccolta fondi a sostegno dei lavori di ristrutturazione a Il Cantiere e un nuovo grazie al Comune di Monterotondo per avere creduto 21 anni fa al nostro progetto e per continuare a credere e investire nel lavoro sociale.

Oggi, chiunque, uscendo da Roma, passando dalla Salaria può arrivare alla strada parallela, all’altezza di Monterotondo ed essere immerso in un piccolo mondo straordinario, vivace e incredibilmente bello.
Costantino conclude: “Nel nostro piccolo, continuiamo a credere nel valore di proporre nuove opportunità e soluzioni, per sovvertire l’ordinario e tendere a migliorare la realtà che ci circonda”.

 

 

Autore dell'articolo: Edward Agrippino Margarone

Edward Agrippino Margarone
Edward Agrippino Margarone nasce a Caltagirone il 13 Giugno 1990. Cresce a Mineo dove due grandi passioni, Sport e Musica, cominciano a stregarlo. Il suo nome è sinonimo di concerto tanto che se andate ad un live, probabilmente, è lì da qualche parte. Suona il basso ed è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni.