No Report – Rockol Awards 2017. Santeria Social Club. Milano

Mercoledì sera, alla Santeria Social Club di Milano, abbiamo assistito  all’edizione 2017 dei Rockol Awards, nel corso della quale sono stati premiati diversi artisti votati precedentemente dal pubblico e da una giuria di giornalisti.

La prima artista a salire in carne ed ossa sul palco è Levante, premio speciale Rockol artista dell’anno: “la cosa più bella in assoluto è che lei è riuscita sempre a rimanere se stessa in qualsiasi luogo si sia trovata, questo è un privilegio di pochi”, la presenta così Massimo Cotto (conduttore della serata) e sicuramente non poteva trovare parole più consone. Levante ha una presenza scenica impressionante, merito probabilmente dell’onestà dei sentimenti che traspare da ogni sua interpretazione canora e non. Emozionante l’omaggio che la cantautrice fa a Dolores O’Riordan dei Cranberries (scomparsa pochi giorni fa) intonando “Ode to my family”.

La serata prosegue tra premiazioni ed esibizioni, notevole la versione al piano di “Manzarek” suonata da Matteo Mobrici dei Canova, gruppo che concluderà un tour colmo di date proprio il 31 gennaio all’Alcatraz di Milano. Brunori SAS, premiato dalla critica per il miglior album italiano con “A casa tutto bene”, non perde l’occasione di sfoderare la sua ironia dirompente, spiegando come sia stato difficile scegliere i brani da eseguire visto che ha scritto solo capolavori. Uno dei pochi artisti in grado di far commuovere e ridere di gusto nell’arco di pochi minuti. Chapeau!

Gli Afterhours ricevono, invece, il premio della critica come miglior live italiano. Agnelli non si perde in troppi convenevoli che vadano oltre il ringraziamento e delizia il pubblico con quello che gli riesce meglio: esibirsi. Insieme a Rodrigo D’Erasmo suonano tre pezzi, tra cui “Ballata per la mia piccola iena”. Fascino da vendere.

Ad esibirsi per ultimo Ermal Meta, premiato dal pubblico sia per il miglior album italiano che per il miglior video del brano “Vietato Morire”. Una doppietta che non stupisce considerando anche la quantità di lupi (così si fanno chiamare i suoi fan) presenti tra il pubblico, tanti e agguerritissimi.

Altri artisti non presenti in sala hanno comunque inviato un video di ringraziamento, è il caso di LP (premiata dal pubblico per il miglior album internazionale con “Lost on you”), Vasco Rossi (per il pubblico miglior live italiano), Caparezza (“Ti fa stare bene” miglior video per la critica) e Tiziano Ferro che si è aggiudicato il Bigliettone d’oro TicketOne.

A livello internazionale sono stati premiati anche Ed Sheeran (miglior live internazionale per il pubblico), Kendrick Lamar (per la critica miglior album internazionale con “DAMN”) e Nick Cave (miglior live internazionale per la critica).

Applausi a Rockol per questa bellissima serata…e che la musica ci accompagni sempre!

 

 

Report a cura di Cinzia Canali

 

Autore dell'articolo: Cinzia Canali

Cinzia Canali
Cinzia Canali nasce a Forlì nel 1984. Dopo gli studi, si appresta a svolgere qualunque tipo di lavoro, ama scrivere e ha la casa invasa dai libri. La musica è la sua passione più grande. Gira da sempre l'Italia per seguire più live possibili, la definisce la miglior cura contro qualsiasi problema.