No Song – CocoRosie & ANOHNI against Trump in “Smoke ‘em Out”

Molti sono stati gli artisti che si sono schierati, durante e dopo la campagna elettorale americana, contro il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump, da Madonna a Lady Gaga passando appunto per CocoRosie e Anohni. Le sorelle Casady, che stanno lavorando ad un nuovo disco, hanno fatto uscire, il 18 gennaio, il pezzo “Smoke ‘em Out” con il featuring di ANOHNI. Cosa centra il pezzo con l’odio contro il Tycoon? Tutto. Il pezzo infatti dà voce a chi non si sente rappresentato dal nuovo presidente, a chi non crede nella politica dell’odio, a chi non vuole un’ America maschilista, a chi con in mano forchette e coltelli vuole ribellarsi. Un pezzo che doveva uscire proprio in questi giorni data l’imminenza e l’urgenza della tematica; Trump si è insediato il 20 gennaio.

Con queste parole Bianca e Sierra Casady hanno presentato il brano: “Today, we share a new song to inspire the weary-disappointed hearts of so many crest-fallen citizens. We just started working on a new album, but “Smoke ‘em Out” begged to be turned loose on the world now, as a means of participation during these turbulent yet invigorating times. Joined on guest vocals by our fellow Future Feminist ANOHNI, “Smoke ‘em Out” welcomes the new character who will be occupying the White House with a mob of women and children armed with forks and knives. In the wake of this un-natural disaster, we feel a call to rise, shout, and burn the house down. Included is a poem we have written as a kind of channeling which digs deeper into the subtext of the lyrics exploring the unending end of time ambiance and the idea that “the future is female” and a very necessary force to be reckoned with. Peace”.

La scelta di includere ANOHNI è quanto di più interessante c’è nel messaggio che CocoRosie vogliono lanciare: il futuro è femmina. La cantante transgender incarna tale accezione e viene definita come “Future Feminist” proprio a sbattere in faccia la questione a chi vuole un’America maschilista. La scelta anche per le qualità artistiche di Anohni è sotto gli occhi di tutti, il suo “Hopelessness” è stato uno dei dischi migliori dell’anno appena trascorso. Segue questo testo che spiega meglio le motivazioni dietro il brano scritto da Bianca Casady.

 

Poem BC (1)

Il pezzo si presenta coinvolgente dal punto di vista musicale, in pieno stile CocoRosie, con il rappato di Bianca che già dalle prime righe attacca la Mamma America che butta fuori i barboni perché non li vuole più. Nella parte corale si unisce la voce di ANOHNI al grido dolce musicalmente ma duro semanticamente di “Burning Down the House, Smoke em out smoke em out the dead girl shouts”. Nella parte finale si inserisce Sierra come seconda voce, di contro al coro, a ribadire il ritornello con la sua superba vocalità. Non mancano gli effetti sonori nei quali si distinguono quelli dei giocattoli molto amati dalle sorelle.

 

 

Federica Monello

 

 

Autore dell'articolo: Federica Monello

Allegra. Chiacchierona. Amante della musica. Appassionata di scrittura e cultura. Ballerina mancata che si rifà ad ogni party scatenandosi al ritmo di rock, reggae ed elettronica. Laureata in Lettere Moderne a Catania adesso studia Comunicazione e Cultura dei Media a Torino. Osserva, ascolta e rielabora tutto ciò che succede intorno a lei per raccontarlo.