No Press – LE DEVA, gli elementi, e il loro primo album, “4”

Quattro. Il numero degli elementi e il nome dell’album di quattro ragazze, o per meglio dire, quattro cantanti: ecco il nuovo disco de LE DEVA.

Martedì 17 ottobre la conferenza stampa di Laura Bono, Greta Manuzi, Verdiana Zangaro e Roberta Pompa. Presentano il loro primo album “4”, che uscirà il prossimo 20 ottobre in digital dowload e nei negozi di dischi, anche come vinile. Durante l’evento si sono raccontate e hanno eseguito alcuni brani tratti dal nuovo disco.

La raccolta contiene 10 brani, tra cui due featuring rispettivamente con Gionny Scandal e Alessio Caraturo. E’ stato anticipato dall’uscita del singolo “Siamo semplicemente Io e Te”, che introduce il tema dell’amore e dell’amicizia. In effetti, è stato proprio merito della loro amicizia se sono diventate un quartetto. LE DEVA si raccontano attraverso i quattro elementi. Ognuna di loro si identifica con un elemento: aria, acqua, fuoco e terra. Il nome scelto deriva dai “deva”, spiriti della natura nella mitologia. Ma non solo: Verdiana spiega, durante la conferenza, che è riconducibile anche alla congiunzione della “D” di donna con il nome Eva, la prima ad apparire sulla terra.

I brani spaziano da argomenti come l’omofobia e le unioni civili, al reinventarsi di una coppia che vive nella routine. Altri ancora parlano della forza delle donne e della loro fragilità, per poi presentarci il “mago”: l’entità dentro noi stessi che dovrebbe dissipare i dubbi del cuore.

Le quattro voci de LE DEVA rispecchiano perfettamente la loro scelta di identificarsi con i quattro elementi. Laura Bono, dalla voce scoppiettante e dinamica, è l’elemento fuoco. Greta, dal timbro più scorrevole e limpido è l’acqua. Roberta è invece la terra, infatti ha una voce più sofisticata e forte; mentre Verdiana è l’aria: non si sente spesso tanto quanto le altre, ma la sua presenza si percepisce all’interno di ogni canzone.

Sicuramente quattro donne assieme sono “forze della natura”, dunque, è molto probabile che ci stupiranno nei prossimi mesi, viste le loro posizioni nelle classifiche di maggior interesse.

Autore dell'articolo: Federica Fallacara