NoPress – Santeria tra passato e futuro: bilancio 2016 e stagione 2017

Martedì 26, si è svolta la conferenza stampa in Santeria, presso il teatro del Social Club, in viale Toscana 31. Nell’evento si è parlato del passato e del futuro dello storico locale milanese.

“Passato” per via della presentazione del Bilancio Sociale 2016, documento redatto da Caterina Corrias, con il contributo di Daniela Amati, Filippo Cecconi e Andrea Pontiroli. Il fascicolo è il resoconto delle attività e degli effetti che il locale ha prodotto nell’ambiente e nella società. Si è deciso di elaborarlo per fornire a tutto il pubblico, in modo chiaro e trasparente, l’analisi di tutti i risultati ottenuti. Un modo per raggiungere la comunità e avere con essa un rapporto di fiducia.

Il documento si basa su 5 punti fondamentali: Identità aziendale, relazione sulla gestione e sulla performance economica, sociale, ambientale e sulla comunicazione. Attraverso di essi, vengono spiegati per filo e per segno tutti gli aspetti, dalla storia di Santeria, all’introito economico; dal rapporto con tutti gli stakeholder (personale, soci e non), al comportamento verso l’ambiente e le strategie di comunicazione esterna. Il documento verrà redatto ogni due anni, inoltre, verrà pubblicato online in modo da essere visibile a chiunque ne sia interessato.

 

Per quanto riguarda il futuro delle sedi, viene introdotto e svelato il programma della stagione 2017.
Sarà caratterizzata da una certa varietà a livello musicale e di eventi. Vengono elencati alcuni dei diversi partecipanti che animeranno le giornate e le serate del locale assieme ai nomi di rassegne e festival di diversa natura, le collaborazioni di vario tipo, oltre ai nomi di alcune manifestazioni al di fuori del locale.  Molti di essi sono Made in Santeria, come “Pint of science”, “Santeria quiz night”.
Il segretissimo SSSSC, è l’unico evento di cui non viene svelato nulla. Il pubblico si presenta nel locale e si riunisce davanti al palco, dove poi si esibirà un artista a sorpresa.

In conclusione, si parla della SPA, progetto della scuola di produzione artistica di Santeria. L’iniziativa è organizzata in cinque corsi di formazione. La scuola si concentra sull’insegnamento delle basi per rispondere alle esigenze del mercato dello spettacolo e dell’intrattenimento. Alcuni dei corsi si svolgono già da qualche anno. Nel 2016 si sono ottenuti 150 studenti per la nuova stagione, che potranno imparare come svolgere la propria professione tra pratica e teoria.

 

Quello che emerge è sicuramente la trasparenza e la voglia di creare un rapporto con il proprio pubblico. Attività innovative e idee originali, oltre a una grande varietà musicale nei concerti. Sono gli stessi dati del bilancio a dirlo, nella sezione relativa al rapporto col personale e con i clienti. Inoltre, nella stessa sezione, viene presentato il questionario posto agli uni e agli altri. La maggior parte dei lavoratori frequenta assiduamente i due locali e la clientela è giovane ed eterogenea. Si può confermare che Santeria è un posto che offre molte opportunità a tutti, che siano dipendenti, clienti o studenti.

Autore dell'articolo: Federica Fallacara