No Report – Royal Bravada e Ghost Music by the Space Invaders live @ Cooperativa Portalupi

Si sa che quando si è a casa si sta bene e questa è l’atmosfera che caratterizza la Cooperativa Portalupi, per gli amici “la Coope”. Oltre ad avere quest’aria di casa, ha anche un programma di musica dal vivo che ravviva le serate del fine settimana.

Durante il weekned, infatti, si alternano diverse band e artisti locali e non, che migliorano la permanenza all’interno di questo piccolo mondo a sé, nella frazione Sforzesca della città di Vigevano. In questa occasione, sabato 30 settembre, si esibiscono sul palco della sala concerti i “Ghost Music by the Space Invaders”, seguiti dai “ROYAL BRAVADA”.

Il primo gruppo ad esibirsi sul palco della Cooperativa è di recente formazione, nato a cavallo tra Vigevano e Milano. Il loro live viene seguito dalla maggior parte delle persone che si trovano nel locale. Il pubblico viene colto di sorpresa dalla particolarità del sound della band: si tratta di un misto di alternative rock italiano, noise e punk.

Sicuramente quello che propongono è qualcosa che non si sente spesso, qualcosa di diverso dal solito che riesce comunque a catturare chi lo ascolta, questo perché la soluzione è omogenea. Il risultato è dunque un vortice di caratterizzazioni diverse che contraddistinguono tutti i brani e che non possono non catturare la curiosità di chi li ascolta.

I loro testi spaziano dalle esperienze in prima persona del cantante, Giulio De Busti, al suo pensiero sulla spiritualità e altri argomenti. Questi vengono poi espressi in modo più crudo o più leggero all’interno dei brani.
Lo dice lui stesso: nei testi esprime ciò che è; questo gli serve anche per liberarsi, grazie alla musica, di alcuni pesi, in modo da aiutare se stesso. Inoltre, il modo in cui questi ragazzi esprimono le proprie idee  in modo sia dolce, sia energico, che forte e deciso è il motivo per cui il loro pubblico si sente quasi destabilizzato, ma rimane comunque attento e molto interessato.

Più tardi si esibiscono i ROYAL BRAVADA, gruppo di influenza rock, brit – pop e indie.
Il progetto nasce nel 2012 con l’intento di fare da colonna sonora alla voglia di ballare, cantare, ridere e piangere delle generazioni più giovani. D’altra parte, chi meglio di quattro ragazzi potrebbe trovare la giusta interpretazione di questa voglia?

Dunque si conclude così la serata, con alcuni brani dalla melodia audace ma orecchiabile, che lascia spazio all’emotività e vivacità sbarazzina tipica dell’indie, genere che, tra l’altro, è il più apprezzato al momento dalle ultime generazioni, le stesse che la band vuole rappresentare con la propria musica.

L’evento ha visto come protagonisti due gruppi completamente differenti, ma che comunque non hanno stonato nel suonare uno dopo l’altro. Altra caratteristica di Cooperativa Portalupi: creare serate in cui si alternano band che suonano generi distanti, ma che comunque non creano uno stacco troppo accentuato. Questo tipo di serate sono una prerogativa di questo locale, un posto tranquillo dove bere una birra insieme agli amici, ascoltare buona musica e conoscere persone nuove.

 

 

Autore dell'articolo: Federica Fallacara