“LA PARTE MANCANTE”: l’album postumo di FRANCESCO DI GIACOMO

“LA PARTE MANCANTE” è l’album di inediti di FRANCESCO DI GIACOMO, indimenticabile voce del Banco del Mutuo Soccorso dal quale si congedò nel 2013 per proseguire il suo percorso artistico, intrapreso nel 2004 insieme a Paolo Sentinelli, con il quale ha condiviso la scrittura dell’intero album.

Il disco – in formato vinile – uscirà il prossimo 21 febbraio, giorno del quinto anniversario dalla scomparsa dell’artista, e sarà acquistabile in tutte le principali edicole italiane, pubblicato da Sprea Editori, in abbinamento editoriale alla rivista «PROG», al prezzo di copertina di 19,90 €.

La pubblicazione di questo progetto solista, nel quale la vena poetica di Di Giacomo è vissuta in tutta la sua pienezza, risponde al volere di Francesco, della moglie Antonella Caspoli e di Paolo Sentinelli.

Il vinile è composto da dieci brani scritti, tra il 2004 e il 2012, da Francesco di Giacomo e Paolo Sentinelli, che ha curato la produzione del vinile insieme ad Antonella Caspoli.

Inedito anche il genere musicale che questo lavoro abbraccia, lontano dal contesto prog che ha contraddistinto gran parte della carriera artistica di Di Giacomo. La sua penna è ancora una volta poetica e tagliente, senza censura, la sua voce è ancora “quella voce”.

LA PARTE MANCANTE è un progetto metabolizzato in dieci anni con Paolo Sentinelli, portato nel 2013 all’Auditorium Parco della Musica per uno spettacolo indimenticabile ed inedito che era il preludio di ciò che la scomparsa improvvisa di Di Giacomo ha inevitabilmente posticipato. Proprio Paolo così ricorda: “Le nostre riflessioni, i suoi pensieri, Francesco metteva tutto in fila. La sua scrittura era matura, intensa e ricca d’idee, la sua creatività sapeva descrivere le emozioni.

Diceva: voglio scrivere qualcosa sulla solitudine, ma sulla solitudine interiore, di quella parte mancante che ognuno di noi si porta dentro.

TRACKLIST VINILE

LATO A

 

1) IN QUEST’ARIA (3’16”)

2) IL SENSO GIUSTO (3’46”)

3) EMULLA’ (4’07”)

4) LUOGHI COMUNI (6’19”)

5) 4 PARTI (1’06”)

LATO B

 

1) INSOLITO (4’40”)

2) LA PARTE MANCANTE (3’29”)

3) LO STATO DELLE COSE (4’00”)

4) QUANTO MI COSTA (3’08”)

5) IN FAVORE DI VENTO (3’40”)

 

CREDITI VINILE

Testi: Francesco Di Giacomo – Musiche: Paolo Sentinelli

Produzione: Antonella Caspoli e Paolo Sentinelli

Arrangiamenti: Paolo Sentinelli

Produzione Artistica Paolo Sentinelli e Maurizio Masi

Registrazioni ed editing addizionali Alex Di Nunzio presso NMG Recording Studio

Missato da Alex Di Nunzio presso NMG Recording Studio – Palestrina (Roma)

Masterizzato da Tommy Bianchi al White Sound Mastering Studio. Firenze.

Foto di copertina: Mario Polidori e Adriano Cosi

Grafica: Massimiliano D’Affronto

Le voci sono state registrate nel corso degli anni nel soggiorno di Paolo e nella cucina di Francesco dove c’erano tanto cuore e una treccia di aglio sempre appesa.

Hanno suonato nel disco:

 

Voce: Francesco Di Giacomo

Piano, piano elettico, synth e programmazione: Paolo Sentinelli

IN QUEST’ARIA – Max Dedo Tromba, Trombone Flicorno.

IL SENSO GIUSTO – Maurizio Masi batteria e percussioni; Toni Armetta Basso; Adriano Viterbini chitarre; Max Dedo tromba, trombone flicorno, Marco Simonacci e Laura Pierazzuoli Violoncello, Lorenzo Rundo Viola, Gabriele Benigni, Alessandra Xanto, Fabiola Gaudio Michele Campo e Carlo Vicari Violini.  Voci Ugo Bentivegna, Erminia Palmieri Ashai Arop Lombardi.

EMULLA’ – Maurizio Masi Batteria.

LUOGHI COMUNI – Programmazione ritmica Leonardo Sentinelli, Adriano Viterbini Chitarre, Alessandro Papotto Clarinetto.

4 PARTI – Tiziano Ricci Violoncello, Ashai Arop Lombardi voce.

INSOLITO – Maurizio Masi Batteria, Danilo Fiorucci Basso, Adriano Viterbini chitarre acustiche ed elettriche, Max Dedo Tromba, Trombone Flicorno Marco Simonacci e Laura Pierazzuoli Violoncello, Lorenzo Rundo Viola, Gabriele Benigni, Alessandra Xanto, Fabiola Gaudio Michele Campo e Carlo Vicari Violini.

LA PARTE MAnCANTE – Marco Simonacci e Laura Pierazzuoli Violoncello, Lorenzo Rundo Viola, Gabriele Benigni, Alessandra Xanto, Fabiola Gaudio Michele Campo e Carlo Vicari Violini.  Arrangiamento Archi Paolo Sentinelli e Massimiliano Gagliardi.

LO STATO DELLE COSE – Leonardo Sentinelli Batteria, Danilo Fiorucci Basso, Adriano Viterbini e Andrea Di Nunzio chitarre, Adriano Viterbini guitar solo, Max Dedo Tromba, Trombone Flicorno.

QUANTO MI COSTA – Adriano Viterbini chitarre.

IN FAVORE DI VENTO –  Leonardo Sentinelli Percussioni , Adriano Viterbini chitarre, Marco Simonacci e Laura Pierazzuoli Violoncello, Lorenzo Rundo Viola, Gabriele Benigni, Alessandra Xanto, Fabiola Gaudio Michele Campo e Carlo Vicari Violini

Chitarre su “In favore Di Vento”, “Il Senso Giusto” e “Luoghi Comuni” registrate da Maurizio Masi presso Studio Lotto 27 – Roma.

Pianoforte e Archi registrati da Gabriele Benigni nella sua casa.

Il basso de Il senso Giusto è stato registrato da Toni Armetta presso MIA Progetto Musicale  – Roma.

Voce di Insolito registrata nel 2006 da Francesco Valente presso il Nonsense Studio, Roma.

 

FRANCESCO DI GIACOMO – biografia

 (La Caletta/Siniscola, 22 agosto 1947 – Zagarolo, 21 febbraio 2014)

Francesco Di Giacomo è stato un artista poliedrico e creativo che ha lasciato un segno profondo nel mondo musicale italiano. I più lo ricorderanno come insostituibile voce del Banco del Mutuo Soccorso, una delle più belle espressioni che il rock progressive italiano abbia mai prodotto. Con questa formazione, in quaranta anni di attività, la voce di Di Giacomo ha contribuito, in maniera determinante, a scrivere una delle più belle pagine della musica italiana.

E’ stato attore di teatro civile ma anche di cinema, in quattro film di Federico Fellini – Satyricon (1969), I Clowns (1970), Roma, (1972), Amarcord (1973) – e la sua curiosità, innata, lo ha sempre reso aperto a nuove esperienze creative.

Ciò lo ha portato nel tempo a collaborare con amici e colleghi di tutto il panorama nazionale, nei più diversi àmbiti musicali, dal folk alla canzone d’autore, al rap, alla musica classica contemporanea. Dagli Indaco di un altro indimenticabile come il chitarrista Rodolfo Maltese (anch’egli legato al Banco) ai Têtes de bois dell’amico fraterno Andrea Satta, col quale ha inanellato progetti e follie artistiche per molti anni, passando per il compositore Luigi Cinque, Ambrogio Sparagna, Piotta, sino ad arrivare ad incidere un intero album “Hey Joe” (1990) con uno dei cantanti soul più importanti della storia, Sam Moore (ex componente del duo Sam & Dave).

Francesco Di Giacomo quindi è stato artista indomabile e vulcanico. E dunque sin dal 2004, ben prima della dipartita dal Banco, avvenuta nel 2013, aveva iniziato con Paolo Sentinelli un personale percorso artistico condensato in decine di testi, appunti, poesie, abbozzi che hanno piano piano cominciato a prendere forma e a divenire “La parte mancante”, il meraviglioso testamento artistico di un grande protagonista della migliore musica italiana.

DISCOGRAFIA SELEZIONATA

BANCO DEL MUTUO SOCCORSO

1972 – Banco del Mutuo Soccorso

1972 – Darwin!

1973 – Io sono nato libero

1975 – Banco

1976 – Come in un’ultima cena

1979 – Canto di primavera

1979 – Capolinea

1980 – Urgentissimo

1981 – Buone notizie

1983 – Banco

1985 – …e via

1991 – Da qui messere si domina la valle

1994 – Il 13

1997 – Nudo

2012 – 40 Anni

2013 – Darwin! (contenente l’inedito Imago Mundi con Franco Battiato)

2014 – Un’idea che non puoi fermare

GIANGILBERTO MONTI

1982 – Tamburi di notte (presente nel brano Guardie e ladri)

FRANCESCO DI GIACOMO

1989 – Non mettere le dita nel naso

2018 – La parte mancante

FRANCESCO DI GIACOMO & SAM MOORE (EP)

1990 – Hey Joe

EDOARDO DE ANGELIS

1985 – Cammina Cammina (presente nel brano Brutta storia)

TONY CARNEVALE

1995 – La vita che grida (presente nel brano La vita che grida)

2009 – …Dreaming a Human Symphony (presente nei brani The Power of Freedom e Where A Flower Can Stay)

INDACO

1997 – Vento del Deserto (presente nel brano Tharros)

1999 – Amòrgos (presente nel brano Nel tempo)

PERIFERIA DEL MONDO

2000 – In ogni luogo, in ogni tempo (presente nel brano L’Infedele)

KENZE NEKE

2000 – Kenze Neke (presente nel brano Gridu de vittoria)

 

FRANCESCO DI GIACOMO – EUGENIO FINARDI – MARCO POETA

2001 – O Fado

TÊTES DE BOIS

2002 – L’amore, la rivolta dei (presente nel brano Il tuo stile)

2014 – Extra (presente nel brano Il tuo stile, live)

BANDA DEI FALSARI

2003 – Il caso (presente nel brano Il Sogno di Icaro)

OSANNA

2003 – Uomini e miti (con Rodolfo Maltese è presente nel brano R.I.P.)

BANDA DELLA SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DI TESTACCIO

2003 – Azzurro Mediterraneo (presente nel brano Cançao do Mar)

AMBROGIO SPARAGNA

2004 – Ambrogio Sparagna (presente nel brano Senza fucili e senza cannoni)

LUIGI CINQUE

2006 – Sacra Konzert (presente nei brani Veruela Francesco e Santo)

 

BELCANTO, ROBERTO SPADONI, FRANCESCO DI GIACOMO & GLI OTTONI DI BASILICATA

2006 – Pierino, il lupo e altre cantastorie

 

CORO CITTÀ DI ROMA – M° P. CARABA – FRANCESCO DI GIACOMO

2006 – Novecænto (presente nel brano Globlob)

 

PRESI PER CASO

2007 – Delinquenti (presente nel brano Scacchi ner Cielo)

ELISA RIDOLFI

2009 – Canta-me O Fado (presente nel brano Barco Negro)

SAINT JUST AGAIN

2011 – Prog Explosion (presente nel brano Prog Explosion)

PIOTTA ‎

2012 – Odio gli indifferenti (presente nel brano Troppo poco)

L’ESTATE DI SAN MARTINO

2012 – Talsete di Marsantino (presente nei brani Otto, con Steve Hackett, storico chitarrista dei Genesis, e S.E.N.O.)

THE ROME PRO(G)JECT

2012 – The Rome Pro(G)ject (presente nel brano … April 21st 753 B.C.)

ANDREA GENTILI

2013 – Tana libera tutti (presente nei brani Gli ultimi e i primi, Flipper spaziale e Schiacciasassi)

COREACORE

2014 – Lotto 27 (presente nel brano Lella)

FRANCESCO DI GIACOMO – POLIFONICA PIEVESE – FABIO KORYU CALABRÒ

2015 – Luci e Diamanti (presente nei brani Globlob, Canto di primavera, Moby Dick, Lontano da, Non mi rompete)

ELIO E LE STORIE TESE

2016 – Figgatta de Blanc (presente nel brano Bomba intelligente)

CINEMA, TEATRO, DOPPIAGGIO

1969 – Satyricon, film di Federico Fellini

1970 – I Clowns, film-documentario di Federico Fellini

1972 – Roma, film di Federico Fellini

1973 – Amarcord, film di Federico Fellini

2008 – Pane loro: storie da una Repubblica fondata sul lavoro, spettacolo teatrale di Stefano Mencherini, regia di Ulderico Pesce, musiche di Rodolfo Maltese (attore e cantante)

2013 – Epic – Il mondo segreto (doppia Nim Galuu)

 

PAOLO SENTINELLI – Biografia

Paolo Sentinelli nasce a Roma il 22 ottobre del 1961 e non trascorre molto tempo prima che si manifesti la sua passione per la musica, in particolare per la composizione. Dopo gli studi di pianoforte inizia un’intensa attività di concerti live con diversi artisti italiani tra cui Gianni Morandi, Luca Barbarossa, Gatto Panceri, ecc.

Pianista, arrangiatore e produttore. Nel 1994 insieme a Vittorio Nocenzi  cura gli arrangiamenti del disco del Banco del Mutuo Soccorso il “13”. Da sempre appassionato di musica elettronica nel 2004 con Rodolfo Maltese, i DJ Aghata (Andrea Lai e Riccardo Petitti) e Barbara Cola, rivisita in chiave elettronica Gershwin in un concerto tenutosi a Roma a Villa Celimontana. Sempre nello stesso anno produce, ancora con Vittorio Nocenzi, il disco del Banco del Mutuo Soccorso “No Palco” per celebrare i trent’anni di attività della band. Da lì inizia una stretta collaborazione con Francesco Di Giacomo. Insieme cominciano a scrivere canzoni. Ad aprile del 2008 cura la direzione artistica del concerto dedicato a Gabriella Ferri all’Auditorium Parco della Musica di Roma,  per la rassegna Generazione X. Dal 2009 con Francesco Di Giacomo a suonare dal vivo, in versione acustica pianoforte e voce, le canzoni di questo disco. A gennaio del 2013 con Francesco porta in scena lo spettacolo “Cenerentola – La Parte Mancante” per la regia di Fabio Massimo Iaquone.

Nel 2016 con Francesco di Giacomo riceve il premio Targa Tenco come migliore canzone dell’anno con la canzone “Bomba Intelligente” pubblicata sull’ultimo disco di Elio e Le Storie Tese “Figatta de Blanc”.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è un articolo scritto dalla redazione di Nonsense Mag.

Autore dell'articolo: Edward Agrippino Margarone

Edward Agrippino Margarone
Edward Agrippino Margarone nasce a Caltagirone il 13 Giugno 1990. Cresce a Mineo dove due grandi passioni, Sport e Musica, cominciano a stregarlo. Il suo nome è sinonimo di concerto tanto che se andate ad un live, probabilmente, è lì da qualche parte. Suona il basso ed è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni.