No Press – Laura Pausini e Biagio Antonacci sono la squadra vincente dell’estate 2019

Dopo il successo del duetto “Il coraggio di andare”, parte il 26 giugno dal San Nicola di Bari l’imperdibile Tour negli Stadi che celebrerà i 25 anni di amicizia dei due pilastri pop italiani.  

Nasce da un corteggiamento sottile ma risoluto quello che si prospetta essere uno degli eventi musicali di maggiore richiamo del 2019. Tutto parte infatti da un susseguirsi di messaggini, scambiati in orari improbabili, fra due amici di vecchia data che si stuzzicano sulla possibilità di creare qualcosa di meraviglioso insieme. Un qualcosa di totalmente inaspettato che, come molte delle cose che appunto non si aspettano, si è trasformato poi in uno degli incisi che siamo sicuri lascerà più il segno nelle carriere già stellari di Laura Pausini e Biagio Antonacci.

Ma facciamo qualche passo indietro e ripercorriamo gli ultimi avvenimenti. Uno su tutti il grande successo avuto dal singolo “Il coraggio di andare”, brano scritto da Tony Maiello (testo firmato a quattro mani con la stessa Pausini, musica di Maiello, Salvati, Palmosi, Rettani) e interpretato, per la prima volta in duetto, dai due artisti. Il pezzo sarà inglobato in “FATTI SENTIRE ANCORA”, la special edition dell’ultimo album della Pausini che l’ha portata al trionfo dei Latin Grammy Awards nella categoria “Best Traditional Pop Vocal Album”. L’edizione speciale del disco uscirà il 7 dicembre 2018 e conterrà anche il DVD del concerto-evento al Circo Massimo, un esclusivo libro-magazine che raccoglie i più intimi pensieri e aneddoti legati al progetto e scritti dalla cantante stessa e delle foto inedite raffiguranti la nuova coppia artistica.

https://youtu.be/snR60ZXuaJc

A coronare il tutto, è arrivato infine #LB2019, la tournée che, unendo rock e ballad, porterà Laura e Biagio in giro nei più importanti stadi italiani. Queste le date: il 26 giugno allo Stadio San Nicola di Bari, il 29 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, il 4 luglio allo Stadio di San Siro a Milano, l’8 luglio allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, il 12 luglio allo Stadio Dall’Ara di Bologna, il 17 luglio allo Stadio Olimpico di Torino, il 20 luglio allo Stadio Euganeo di Padova, il 23 luglio allo Stadio Adriatico di Pescara, il 27 luglio allo Stadio San Filippo di Messina e l’1 agosto alla Fiera di Cagliari.

Molti ancora i dettagli da definire fra cui la scaletta delle canzoni: «abbiamo deciso di buttarla giù dal primo al sei gennaio in Romagna» – dice la Pausini. Ma quello che è già consolidato e visibile agli occhi è il grande rapporto d’amicizia che lega i due. Antonacci ha raccontato di una Pausini ragazzina già meravigliosamente talentuosa che cantava nei pub bolognesi con suo padre. Quella fu la prima volta che la sentì cantare. La seconda è stata Sanremo ‘93 quando lui era per la sua prima volta in gara nei Big e lei era per la prima volta in gara fra le Nuove Proposte. È stato fin da subito colpo di fulmine artistico. La prima collaborazione è poi arrivata nel 2000 con “Tra te e il mare” (scritta da Antonacci e cantata dalla Pausini) per poi crescere e proseguire fino ad oggi.

Oggi chi abbiamo davanti sono due adulti che sono stati capaci di esaltare alla massima potenza un rapporto umano fondato sulla genuinità e la complicità (esilarante l’episodio degli scatti promozionali improvvisati nel cortile di casa della Pausini, affittando delle transenne e indossando degli abiti eleganti come a voler sottolineare il dualismo strong-charme che sarà leit-motiv di tutti gli spettacoli). L’amicizia è diventata allora corsia preferenziale di una Musica che, in questo preciso caso, si è posta l’unico obiettivo di restituire al pubblico tutta l’energia e la passione che in questi lunghi anni hanno forgiato la base non solo di due carriere, ma soprattutto di due vite.  E a noi non resta che aspettare di viverle, la prossima estate, insieme a loro.

 

Autore dell'articolo: Flavia Cino