No Review – “Night Ride”: è tempo di inediti per la Municipale Balcanica

Essere onesti con se stessi, con i propri valori, con la propria arte richiede, oggi più che mai, un elevato coraggio; spesso risulta più semplice seguire la massa, accontentare i gusti dei più, imprigionare la propria creatività a favore di un riscontro immediato. Ecco, la Municipale Balcanica rientra sicuramente nella categoria di coloro che scelgono l’audacia.

A festeggiare i quindici anni di carriera arriva Night Ride, il nuovo disco, il primo composto interamente da inediti. Otto brani nei quali la musica balcanica, quella tradizionale a cui ci avevano abituati, incontra la modernità attraverso l’uso dell’elettronica. Nessun stravolgimento, nessuna deriva sperimentalista, solo insaziabile curiosità, istinto e passione.

La necessità di dare più spazio anche al formato canzone, un’urgenza espressiva che va a toccare varie tematiche, dall’amore romantico alla fratellanza, dalla disillusione fino alla ricerca della felicità. Un desiderio di raccontare e condividere la potenza dei sentimenti come nei brani Constellation e Ogni stella, gli smarrimenti interiori come in Martin got lost o la vera essenza della band nel pezzo intitolato Rusty. Nota di merito per Transylvania Party Hard, canzone simbolo di questo disco, nonché primo singolo estratto.

“Night Ride” è semplicemente un disco bello, un lavoro curato e realizzato seguendo una propria onestà intellettuale, lasciando fuori dalla porta qualsiasi tipo di strategia di marketing.

Recensione a cura di Cinzia Canali

Autore dell'articolo: Cinzia Canali

Cinzia Canali
Cinzia Canali nasce a Forlì nel 1984. Dopo gli studi, si appresta a svolgere qualunque tipo di lavoro, ama scrivere e ha la casa invasa dai libri. La musica è la sua passione più grande. Gira da sempre l'Italia per seguire più live possibili, la definisce la miglior cura contro qualsiasi problema.