No Review – “Non Stop Paranoia EP”, le riflessioni a suon di rock dei Together Pangea

Un piccolo concept di cinque brani sull’ansia e la paranoia nell’era della disinformazione programmatica: così il cantante e chitarrista William Keegan presenta “Non Stop Paranoia”, ad oggi nona pubblicazione dei Together Pangea fra album completi ed EP.

Autori di un piacevole rock senza fronzoli figlio degli anni ’80 e dei Violent Femmes, il power trio losangelino che vede tra le sue fila il bassista Danny Bengston ed Erik Jimenez alla batteria ha pubblicato un EP intrigante che ne conferma l’ispirazione e l’efficacia nelle pubblicazioni “extended”, concentrando in una manciata di brani una sana dose di invidiabile energia ed adrenalina. “Non Stop Paranoia” è il primo lavoro in cui la band fa uso dei synth, accentuando così la componente “eighties” già fortemente presente nel loro sound: pur dichiarando di aver ascoltato molto di Depeche Mode nel periodo di stesura delle canzoni, la principale fonte di ispirazione sembra il sound di band come Cure, New Order e Siouxsie and the Banshees; si può dire quindi che l’album assuma una connotazione dark riuscita, che ne valorizza il concept aggiungendo un’ulteriore carica dance al loro già coinvolgente ritmo.

La buona produzione, trovando un azzeccato equilibrio fra pulizia sonora di synth e cantato ed una certa ruvidezza squisitamente rock nella parte “power trio”, valorizza l’efficacia dei cinque brani, che mantengono tutti quanti un buon livello qualitativo dando vita ad un EP godibile in tutto il suo complesso, con echi dei Clash nella sessione ritmica dell’opener “Rats” ed un efficace aggressività post punk nel single “Hi-Fi Television”.

“Non Stop Paranoia” è quindi un EP di indubbio interesse, che offre la possibilità di scoprire una band già considerata fra le nuove leve più interessanti della scena alternative/garage americana.

 

Tracklist:

  1. Rats
  2. Hi-Fi Television
  3. Non Stop Paranoia
  4. Spend the Night
  5. Gates Of Steel

Autore dell'articolo: Fabio Rezzola

Avatar