PIXIES – POSTICIPATE AL 2021 LE DUE DATE PREVISTE IN ITALIA [PRESS]

PIXIES

POSTICIPATE AL 2021 LE DUE DATE ESTIVE PREVISTE IN ITALIA 

Dopo i due sold out dello scorso ottobre a Bologna e a Torino, la leggendaria band di Boston era attesa nel nostro Paese a luglio e ad agosto per la gioia dei numerosissimi fan italiani, che potranno vederli dal vivo nell’estate del 2021.

In collaborazione con Ventidieci e Alhena Entertainment
28 giugno 2021 – Roma – Auditorium Parco della Musica 
– sostituisce la data dell’8 luglio 2020 –
Biglietti:
35€ + d.p. – Parterre
40€ + d.p. – Tribuna Centrale
30,50€ + d.p. – Tribuna Mediana
30,50€ + d.p. – Tribuna Laterale
25€ + d.p. – Tribunetta

Prevendite disponibili su Ticketone – bit.ly/Pixies_2021_Roma

I BIGLIETTI ACQUISTATI IN PRECEDENZA RIMARRANNO VALIDI ANCHE PER LA NUOVA DATA

Maggiori info: www.auditorium.com

In collaborazione con Locus Festival
17 agosto 2021 – Lecce – SEI Festival
– sostituisce la data del 29 agosto 2020 –

Biglietti: 35€ + d.p. – Posto Unico
Prevendite disponibili su:
Ticketone – bit.ly/Pixies_Ticketone
Vivaticket – bit.ly/Pixies_2021_VT
Dice – bit.ly/Pixies_2021_Dice

I BIGLIETTI ACQUISTATI IN PRECEDENZA RIMARRANNO VALIDI ANCHE PER LA NUOVA DATA

Sarà possibile richiedere il rimborso dei biglietti – diritti di prevendita esclusi –
entro e non oltre 30 giorni da questa comunicazione.

 Maggiori Info: www.seifestival.it

Sono senza dubbio tra le band più importanti della storia e, anche solo a giudicare dall’ultima volta che sono passati in Italia, i loro live sono da sempre fra i più amati e attesi. Tra il tutto esaurito al Paladozza di Bologna lo scorso 11 ottobre e quello alle Officine Grandi Riparazioni di Torino il giorno dopo, migliaia di fan hanno assistito estasiati a una performance impeccabile durata più di due ore. Centoventi minuti in cui Black Francis e la sua band, nell’ormai consolidata formazione con Paz Lenchantin al basso, hanno eseguito ben più di quaranta brani: ai grandi e attesissimi classici della loro carriera si sono aggiunti i nuovi estratti dall’ultimo album “Beneath The Eyrie”, pubblicato lo scorso 13 settembre su BMG/Infectious.

“La rosa rossa attaccata al basso della Lenchantin ben rappresenta la band, ancora in grado di dare lezioni alla modernità con la sua bellezza, mai sfiorita. E mentre i piedi sono in aria e la testa per terra, come canta Charles Thompson IV, in arte Black Francis, e mentre nuotiamo nei Caraibi e gli animali si nascondono dietro le rocce, benediciamo i Pixies e il loro cuore caldo.”

(“Le rose rosse dei Pixies” recensione del concerto alle Officine Grandi Riparazioni di Torino a cura di Erica Manniello – Rockol 13/10/2019)

“Che il rock sia morto o meno, la certezza è che i Pixies sono ancora qua, saranno sempre qua, a mantenere le promesse a cui ancora tutti noi, nostalgici e romantici, continueremo ad aggrapparci, mentre osservando la città crollare ci chiederemo: “Where is my mind?”. 

(“Il ritorno in grande stile dei Pixies alle OGR di Torino” di Umberto Scaramozzino – La Repubblica XL 13/10/2019)

Il loro ritorno in Italia è stato riprogrammato al 2021, con due nuove imperdibili occasioni per vederli dal vivo: il 28 giugno si esibiranno nel cuore musicale capitolino, la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, per tornare poi il 17 agosto, questa volta a Lecce, al SEI – Sud Est Indipendente Festival, una tra le rassegne più rilevanti e audaci nell’agenda musicale di tutto il Sud Italia.

Considerati la band più influente e pionieristica degli anni ’80, i Pixies hanno aperto la strada a pesi massimi della storia della musica come Nirvana, Radiohead e Pearl Jam. I loro successi sono innumerevoli, e molti sono entrati nella storia della cultura pop, come “Where is my mind?“, conosciuta in tutto il mondo per essere stata utilizzata nella scena finale e nei titoli di coda del film Fight Club.

La band si forma a Boston nel nel 1986 dall’incontro di Black Francis (voce e chitarra), Kim Deal (basso), David Lovering (batteria) e Joey Santiago (chitarra). Dopo cinque album in studio che li hanno portati all’apice della popolarità, nel 1993 Black Francis annuncia il loro scioglimento in un’intervista radiofonica su BBC Radio 5. Torneranno insieme solo nell’aprile 2004, ripartendo con un lungo tour per celebrare la loro reunion. Nel 2012 rientrano in studio per scrivere nuova musica, ma proprio sei giorni dopo la fine delle registrazioni la bassista Kim Deal decide di abbandonare la band. I membri rimasti decidono di proseguire, lavorando con diversi bassisti fino a quando Paz Lenchantin, ex A Perfect Circle, entra a far parte della band in modo definitivo. “Indie Cindy” è stato pubblicato nel 2014 ed è il loro primo album di musica inedita dopo più di 20 anni di silenzio discografico, seguito nel 2016 da “Head Carrier”. Lo scorso settembre hanno pubblicato “Beneath The Eyrie”, accolto entusiasticamente da critica e pubblico per la coerenza con il resto della discografia della band, arricchita da un’inedita dose di leggerezza e psichedelia.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è un articolo scritto dalla redazione di Nonsense Mag.

Autore dell'articolo: Egle Taccia

Egle Taccia
Egle è avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!