Connect with us

Hi, what are you looking for?

No Press

Ypsigrock, annunciati i nomi dell’edizione 2024

Beach Fossils, Nation of Language, Tkay Maidza e No Windows sono i nuovi act che si aggiungono alla line up della 27ª edizione di Ypsigrock e confermano sempre di più la sua internazionalità che, insieme alla sua atmosfera intima, fanno del primo boutique festival d’Italia uno degli eventi più attesi dal pubblico degli appassionati di tutto il vecchio continente. I Beach Fossils sono tra le band più acclamate della scena underground americana, mentre i Nation of Language, dopo il forfait del 2022 causa COVID, saliranno finalmente sul palco di Ypsigrock, tanto attesi dagli ypsini, con il loro synth pop che si candida ad essere uno dei momenti da ricordare di questa edizione.
Le nuove band si aggiungono ai nomi svelati nelle scorse settimane per il lungo weekend di Ypsigrock, in programma dall’8 all’11 agosto 2024 a Castelbuono, che si prospetta come uno dei più ricercati della sua storia. Infatti, in attesa del consueto appuntamento con il contest per artisti emergenti “Avanti il Prossimo…”, che sarà lanciato nelle prossime settimane, e dell’annuncio sul cast dell’edizione 2024 della residenza artistica internazionale “The Sound Of This Place” che verrà svelato prossimamente, ad oggi è confermato che sugli stage del festival ci saranno anche Explosions In The Sky, Kae Tempest, Colapesce Dimartino, Royel Otis, Jadu Heart, Bdrmm, Julie Byrne, YĪN YĪN, Model/Actriz, Chalk, Heartworms, Fat Dog, Tapir!, Oracle Sisters, Lauren Auder, Egyptian Blue, Laura Groves, Marta Del Grandi, Kimyan Law e Dame Area.
Nel panorama dei festival estivi di tutta Europa Ypsigrock, dal 1997, si è ritagliato un posto di tutto rispetto per continuità, ricercatezza, esclusività e per la sua proposta a misura d’uomo, che mette in scena una Sicilia che non ti aspetti, intima e lontana dagli stereotipi. Peculiarità  su cui, anno dopo anno, l’Associazione Glenn Gould ha investito risorse e professionalità su tutti gli ambiti del festival, dalla scelte artistiche all’identità di brand, per dare vita ad un evento che ha costruito la sua reputazione su fondamenta ben precise. Ypsigrock, infatti, oltre che per questa sua originalità è conosciuto per la sua capacità di innescare un’empatia unica tra gli artisti e il pubblico degli ypsini che scoprono un angolo imprevedibile e inaspettato di Sicilia, più incline ai modelli culturali internazionali.
Full Festival Pass e Day Tickets in esclusiva su DICE
In esclusiva sulla piattaforma DICE, sono disponibili i Full Festival Pass al prezzo definitivo di 120€ + commissioni e i Day Tickets al prezzo di 45€ + commissioni,  con la possibilità anche di Biglietti Accessibili per persone con disabilità e ridotti per i bambini dai 6 a 12 anni.
Sulla piattaforma Mailticket è invece possibile l’acquisto degli abbonamenti con il Bonus Cultura (18App, Carta Docente, Carta Cultura).
Ypsicamping pass
In esclusiva sullo shop di Ypsigrock, sono disponibili gli Ypsicamping Pass a 45€ a persona (prezzo fisso, vale da 1 a 4 notti), i Pacchetti Camping (Ypsicamping Pass + Tenda premontata) a partire da 105€ e gli abbonamenti alla Navetta Camping a 10€.
INFO & TICKETS
ABBONAMENTI
– Full Festival Pass – 120€ + fees (prezzo pieno e definitivo)BIGLIETTI GIORNALIERI

– Day Tickets – 45€ + fees

➝ DICE: https://ypsi.link/tickets24
Per i bambini dai 6 ai 12 anni sono disponibili su DICE ticket ridotti.

Per le persone con disabilità sono disponibili su DICE biglietti accessibili.

➝ acquisto con Bonus Cultura (18App e Carta Docente) disponibile solo su MAILTICKET: https://ypsi.link/bonus-cultura

CAMPING
– Ypsicamping Pass – 45€ a persona (prezzo fisso, vale da 1 a 4 notti)
– Pacchetti camping (Ypsicamping Pass + Tenda premontata): a partire da 105€
– Navetta camping: abbonamento 10€
➝ Prodotti Ypsicamping disponibili solo sullo shop del festival: https://ypsi.link/camping24
Lineup per day
giovedì 8 agosto
Colapesce Dimartino / Jadu Heart / Oracle Sisters / Egyptian Blue / No Windows  + TBA
DAY TICKET 45€ + fees
venerdì 9 agosto
Explosions In The Sky / Royel Otis / Julie Byrne / Model/Actriz / Chalk / Marta Del Grandi  + TBA
DAY TICKET 45€ + fees
sabato 10 agosto
Kae Tempest / Bdrmm / Heartworms / Tapir! / Laura Groves / Kimyan Law / Dame Area + TBA
DAY TICKET 45€ + fees
domenica 11 agosto
Beach Fossils / Nation Of Language / Tkay Maidza / Yīn Yīn / Fat Dog / Lauren Auder + TBA
DAY TICKET 45€ + fees
Ypsigrock Festival, una Sicilia Inaspettata
Ypsigrock Festival è il primo boutique festival d’Italia che, dal 1997 edizione dopo edizione, attraverso alcune significative scelte artistiche e di immagine, si è ritagliato uno spazio considerevole tra gli eventi più importanti del vecchio continente per la sua originale ed eccentrica capacità di innescare un’empatia unica tra gli artisti e il pubblico degli ypsini che scoprono un angolo imprevedibile e inaspettato di Sicilia, lontano dei soliti cliché e più incline ai modelli culturali internazionali.
Le band annunciate 
I Beach Fossils sono una band di New York. Tra le rivelazioni più stupefacenti dell’underground newyorkese degli ultimi anni. Il gruppo ha raggiunto un pubblico sempre più ampio, esibendosi al Coachella, al Bonnaroo, al Primavera e al Posty Fest, oltre a superare i sette milioni di ascoltatori mensili su tutte le piattaforme.
Il loro ultimo disco, Bunny (2023), continua la straordinaria evoluzione del loro sound, recuperando e reinventando la malinconia jangle dell’album di debutto, Beach Fossils (2010), i graffi post-punk di Clash the Truth (2013) e gli arrangiamenti lussureggianti di Somersault (2017).
Ascoltare i Beach Fossils è come tuffarsi in una spirale di stati d’animo e sentimenti, attraversando l’amore, la depressione, l’avventura, la perdita, gli errori, le amicizie che vanno e vengono: specchi che svelano la bellezza del nostro mistero.
I Nation of Language sono una band di New York. Nel 2020 pubblicano il loro album di debutto – Introduction, Presence – subito acclamato dalla critica. A Way Forward (2021), secondo disco del gruppo, li consacra: si esibiscono al The Late Show with Stephen Colbert e i loro tour fanno il tutto esaurito. L’ultimo album, Strange Disciple, per Rough Trade è tra i migliori del 2023. La loro musica, piena di speranza, sgorga da melodie svettanti e linee di synth lampeggianti, incanalate dalla voce imponente del frontman Ian Devaney. La loro energia – infinita, euforica, instancabile – è uno scatto verso la luce nell’era dell’ansia e del cinismo. Un invito a gioire e a non temere il dolore; a ritrovarsi e a perdersi nelle profondità dell’anima.
Tkay Maidza è una cantante e rapper zimbabwese naturalizzata australiana. Con un eclettismo musicale che spazia dall’indie-rap all’alternative r&b, Tkay ha sviluppato un sound inconfondibile, catturando l’attenzione della scena internazionale. La sua trilogia di EP Last Year Was Weird (2020-21) ha rivelato il suo talento e la sua capacità di maturare come artista. Inclusa tra le nuove voci più brillanti da Rolling Stone e Pitchfork, Tkay ha aperto per Billie Eilish, Dua Lipa e Lizzo e ha collaborato con celebrità del rap come JPEGMAFIA, Baby Tate e Kaytranada. Il suo ultimo disco, Sweet Justice (2023), incarna le meravigliose contraddizioni della sua arte, trascinandoci verso un sogno a occhi aperti sulla bilancia della giustizia karmica.
No Windows è un duo di Edimburgo, formato dai giovanissimi Verity Slangen e Morgan Morris.  Dopo il loro incontro nei corridoi di una scuola scozzese, le parole cariche di emozioni di Verity si sono subito legate alle registrazioni di Morgan, fatte tra le pareti della sua camera.

Accolti dall’etichetta statunitense Fat Possum, i No Windows hanno inaugurato il 2024 con un nuovo progetto. Il 3 maggio hanno pubblicato il loro nuovo EP, Point Nemo, dal nome dalla località del mondo più lontana dalla terraferma. I brani Zodiac 13, Fibbs e Song 01, che anticipano l’EP, ci accompagnano sulle rive di un lago invernale e incontaminato, a immaginare il futuro nel riflesso dell’iride stellata del cielo.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è un articolo scritto dalla redazione di Nonsense Mag.

Written By

Studentessa di Comunicazione per le Imprese e dottoressa in Economia dei Beni Culturali e Dello Spettacolo, ha 22 anni, ma al suo primo concerto era nel passeggino, mentre Ligabue urlava contro il cielo. "Il favoloso mondo di Amélie" è il suo film preferito, forse perché, come la protagonista, lascia la testa sulle nuvole, abbandonandosi a una realtà fatta di libri, musica, cinema, teatro e podcast.

Seguici su Facebook

Leggi anche:

No Report

Pochi giorni fa Appino ha pubblicato un nuovo singolo dal titolo “Le vecchie maniere”, un brano dove l’artista ci regala un altro spaccato di...

No Press

Più di 210.000 mila partecipanti in due giorni, di cui oltre 32.000 ai principali stage live, e boom dei social di Radio Deejay, con...

No Press

Sananda Maitreya,  cantautore e polistrumentista statunitense, ha pubblicato lo scorso 11 maggio il suo tredicesimo album The Pegasus Project: Pegasus & The Swan per TreeHouse Publishing. Il nuovo lavoro,...

No Report

I MARLENE KUNTZ, dopo lo strepitoso tour nei club che ha registrato tutti sold out, hanno annunciato la location milanese del concerto del 2 luglio: sarà...