No New – Pochi Ma Vuoti, l’esordio dei Plaza Sempione

Pochi Ma Vuoti è l’album d’esordio dei Plaza Sempione, giovanissima garage band nata nel cuore del quartiere romano di Monte Sacro, testimoni di una Roma dove ci si dimena e si urla come nella più dimenticata delle province.

Cominciamo con le presentazioni: chi sono i Plaza Sempione e quando nascono.

Ciao, siamo Adriano, Flavio, Luca e Federico, nasciamo come band nel 2016 e alcuni pezzi del disco con noi nello stesso periodo.

“Pochi Ma Vuoti” è il titolo del vostro album d’esordio: cosa c’è dentro?

Nove brani, un percorso di crescita e il senso di inadeguatezza costante, sempre presente.

Da dove viene la scelta di chiamarvi Plaza Sempione?

Il nome è l’unione un po’ ironica della piazza in cui siamo cresciuti e l’influenza della musica brasiliana, anche se “plaza” abbiamo scoperto non essere portoghese ma spagnolo.

Quali sono i vostri riferimenti musicali?

Nella scrittura del disco principalmente i Boogarins una band brasiliana, qualcosa dei Beach Fossils e inevitabilmente gli ascolti di una vita, come Verdena, Afterhours, Marlene Kuntz e via dicendo.

Domanda Nonsense: pochi ma buoni cosa o chi dovrebbero essere?

Due chitarre, un bassista, un batterista e siamo ok. Un goccio di birra se capita non ci fa schifo. Sono quelle cose poche ma buone.

A cura di Laura De Angelis

Autore dell'articolo: Laura De Angelis

Laura De Angelis