Connect with us

Hi, what are you looking for?

No Report

I Migliori del 2023 secondo Nonsense Mag!

Eccoci qui a ricordare il 2023 appena trascorso con le più significative uscite discografiche e con i live che ci hanno fatto battere il cuore.

 

Iniziamo dal miglior live italiano, che ha il sapore della chiusura di un cerchio. Ci troviamo al Monk di Roma, è venerdì 27 ottobre 2023, e “Sei tutto l’indie di cui ho bisogno” festeggia i suoi dieci anni. In questi dieci anni abbiamo assistito a un cambio radicale nella musica, vedendo tantissimi nostri artisti del cuore passare dai piccoli live club ai palazzetti e qualcuno anche agli stadi. Abbiamo però assistito anche alla morte di tantissimi locali, dove le storie di noi appassionati di musica si sono incrociate e questo sicuramente è il male assoluto dei nostri tempi.

Torniamo a noi! Sul palco ci sono CLAVDIO in apertura e poi la band che ha dato il nome alla pagina, i Management. La sala del Monk è stracolma e il pubblico in delirio. Un live adrenalinico ci attraversa lasciandoci sfatti e felici. Il pubblico spesso sovrasta con la voce il palco ed è preso benissimo. “Naufragando” ci ha fatto commuovere come sempre e che dire dell’energia su “Norman”. Negli occhi tanta felicità e qualche momento di commozione. La formazione abruzzese riesce a dare sempre il 100% sul palco, i live sono la loro dimensione e sembra ricaricarsi ogni volta che incontra il pubblico. Tanti i momenti di riflessione, tanta la gioia per l’arrivo di Nicolò Carnesi, è stata una festa bellissima che non dimenticheremo.

 

Il miglior live internazionale se lo aggiudicano certamente i Muse, che ci hanno fatto ballare, cantare, urlare, sotto il cielo estivo di Milano allo stadio di San Siro, in una serata calda che hanno reso incandescente. Effetti speciali, live impeccabile come sempre (non sono una band, sono delle macchine da guerra) e perfetta fusione dei nuovi brani con i più grandi successi della formazione inglese. Indimenticabile!

 

Rimanendo nell’ambito della musica dal vivo, ancora una volta Ypsigrock si aggiudica il premio come miglior festival! Impossibile provare a replicare la magia di Castelbuono che anno dopo anno raccoglie un pubblico di fedelissimi da ogni parte d’Europa. Quest’anno il live più atteso è stato quello degli Slowdive, ma ad infiammare la piazza ci hanno pensato anche i Verdena, il sorprendente live degli Young Fathers e quelli dei tantissimi ospiti internazionali che edizione dopo edizione si immergono nella magia di questo festival unico. Sempre grazie di esistere, Ypsigrock!

 

Advertisement. Scroll to continue reading.

Vince sicuramente per qualità e cura come miglior premio/manifestazione musicale il Club Tenco.

L’edizione di quest’anno è stata come sempre ricca di momenti magici. Le esibizioni di Eugenio Finardi e di Angelo Branduardi, l’indimenticabile live di Carmen Consoli, la presenza del gigantesco Tom Zé e l’applauditissimo live di Vinicio Capossela. Esperienza unica da rivedere il 3 gennaio su Rai 1 in seconda serata.

 

Passiamo alle canzoni che ci salvano la vita. Difficile scegliere il brano italiano più bello di quest’anno, perché sono stati pubblicati tantissimi pezzi indimenticabili, ma certamente “La crociata dei bambini” di Vinicio Capossela è un pugno nello stomaco ancora troppo attuale. La dolcezza con cui Capossela è riuscito a raccontare una storia così dolorosa ci dimostra ancora una volta l’innata sensibilità di questo artista meraviglioso.

 

Veniamo a quei brani capaci di rompere gli schemi, quei pezzi di cui non pensavi di aver bisogno, ma che quando li senti ti fanno saltare dalla sedia. Ecco, mai come quest’anno abbiamo fatto bene ad aspettare la fine dell’anno per fare le classifiche, perché Salmo proprio al 90’ ci ha regalato il miglior brano outsider dell’anno, quel capolavoro di verità che è “A te e famiglia”, il discorso di fine anno di cui avevamo bisogno.

 

Il miglior brano internazionale è stato pubblicato proprio all’inizio del 2023 e sicuramente è stato il singolo più chiacchierato dell’anno. Shakira e Bizarrap ci hanno spiegato come incanalare la rabbia e farla diventare un singolo di successo, con una produzione incredibile e un testo che sicuramente rimarrà impresso principalmente per gli iconici versi: “Las mujeres ya no lloran, las mujeres facturan”. Ovviamente stiamo parlando di “Shakira: Bzrp Music Sessions, Vol. 53”.

 

Advertisement. Scroll to continue reading.

Veniamo agli album e cominciamo dal miglior album outsider di questo 2023 appena concluso. Per l’assoluta originalità dell’idea, per gli ospiti coinvolti nel progetto, perché in fondo siamo tutti bambini, il nostro vincitore è quel genio di Enrico Gabrielli con il suo album “Le Canzonine”.

 

Passiamo al migliore esordio. Un’artista assolutamente unica, un progetto metafisico e ancestrale che parla alle nostre anime. Daniela Pes con “Spira” ha stravolto tutte le regole del gioco.

 

Per la scelta del miglior album italiano quest’anno abbiamo avuto pochi dubbi. Abbiamo consumato questo disco e adorato i loro live. I Baustelle ci hanno insegnato ancora una volta come si fa un capolavoro. “Elvis” è senza dubbio l’album migliore del 2023 per contenuti e musiche.

 

Concludiamo questa carrellata nel 2023 col miglior album internazionale. I Blur con “The Ballad of Darren” vincono a mani basse con un album che scorre via in un soffio, tra malinconia e suggestioni inaspettate, e ci ricorda ancora una volta la grandezza della band di Damon Albarn, che quando torna in scena riesce sempre a strapparci il cuore.

 

A cura di Egle Taccia

Advertisement. Scroll to continue reading.

 

 

 

 

 

 

Written By

Egle è avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!

Seguici su Facebook

Leggi anche:

No Report

Descrivere Castelbuono e Ypsigrock per chi non ha mai vissuto il festival è un’impresa ardua perché, come più volte raccontato, la magia che si...

No Press

Dopo aver celebrato il decimo anniversario lo scorso anno – anche attraverso un emozionante documentario che racconta le sfide e le soddisfazioni dei primi due...

No Press

BLANCO, ELISA, ELODIE, EMMA, GIORGIA LUCIANO LIGABUE, MADAME, FIORELLA MANNOIA GIANNI MORANDI, NEGRAMARO, LAURA PAUSINI MAX PEZZALI, SALMO, TANANAI, ZUCCHERO INSIEME PER LA ROMAGNA 24...

No Press

CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO 2023 “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”  Generazione #1M2023    In diretta su RAI 3, RAI RADIO 2, RAIPLAY e RAI ITALIA a partire...

Advertisement