NoAwards – I migliori del 2019 secondo NonsenseMag

Eccoci arrivati alla fine di un altro anno. E’ tempo di bilanci e di classifiche! La redazione di NonsenseMag ha votato le migliori pubblicazioni nella musica e in libreria da Dicembre 2018 a Dicembre 2019. Prima di lasciarvi ai vincitori, vi auguriamo di trascorrere un meraviglioso 2020 fatto di musica, concerti e libri.

Stay Nonsense!

Miglior album e artista italiano

Si è avventurato in un viaggio nel medioevo moderno, dove la peste dell’ignoranza regna sovrana. Le sue ballate sono l’ennesimo capolavoro di un artista capace di trasformare in fiaba la più cruenta realtà. “Ballate per uomini e bestie” di Vinicio Capossela è il miglior album italiano del 2019!

  • “Ballate per uomini e bestie”, Vinicio Capossela
  • “Go Go Diva”, La Rappresentante di Lista (uscito a dicembre 2018)
  • “Coma”, Dino Fumaretto
  • “Tradizione e Tradimento”, Niccolò Fabi
  • “Ginevra di Marco e Cristina Donà”, Ginevra di Marco e Cristina Donà
  • “Ecstatic Computation”, Caterina Barbieri
  • “Sumo”, Management
  • “Persona”, Marracash
  • “Afrodite”, Dimartino
  • “Smith”, The Winstons

Miglior album e artista internazionale

Ci hanno fatto sognare ad Ypsigrock, ci hanno proposto un nuovo lavoro, coraggioso, ma fedele alla loro anima. “I Am Easy To Find” dei National è sicuramente il miglior album internazionale del 2019!

  • “I Am Easy To Find”, The National
  • “Anima”, Thom Yorke
  • “When We Fall Asleep, Where Do We Go?”, Billie Eilish
  • “Ventura”, Anderson .Paak
  • “Assume Form”, James Blake
  • “Corpse Flower”, Mike Patton e Jean-Claude Vannier
  • “Remind Me Tomorrow”, Sharon Van Etten
  • “Fear Inoculum”, Tool
  • “The Crucible”, Motorpsycho
  • “Why Me? Why Not.”, Liam Gallagher

Miglior debutto italiano

Sono freschi, non seguono le mode e ci parlano di amicizia. Come non proclamare i Freez miglior debutto italiano del 2019?

  • “Always Friends”, Freez
  • “Tristi Tropici”, Canarie
  • “Rincorsa”, Costiera

Miglior debutto internazionale

Passatempo o nuova avventura? Lo scopriremo solo vivendo, ma intanto il nostro Serge Pizzorno ci ha servito un debutto in grande stile e per questo si merita il gradino più alto del podio come miglior esordio internazionale del 2019.

  • “The S.L.P.”, The S.L.P.
  • “Dogrel”, Fontaines DC
  • “Schlagenheim”, Black Midi

Miglior libro

Un romanzo di formazione in grande stile, una dura battaglia contro le difficoltà, la storia di tre avventurosi musicisti che si preparano a diventare gli Zen Circus. E speriamo che questo sia il primo di una lunga serie!

  • “Andate tutti affanculo”, The Zen Circus
  • “Nuotando nell’aria”, Cristiano Godano
  • “Joy Division”, Jon Savage
  • “L’assassinio del commendatore”, Murakami Haruki
  • “La festa del nulla”, Bugo
  • “Semplicemente perfetto”, Jostein Gaarder
  • “Lunch With The Wild Frontiers”, Phill Savidge
  • “Ludwig B”, Tezuka Osamu
  • “L’infinito tra le note”, Riccardo Muti
  • “Un piccolo buio”, Massimo Coppola

Miglior Festival

La Sicilia, Castelbuono, il panettone d’estate, gli Spiritualized, The National, scoprire i Fontaines DC e i Giant Rooks, immergersi in un clima irreale, uscirne con una malinconia che dura tutto Agosto, comprare  a Dicembre gli abbonamenti per la prossima edizione: tutto questo e molto altro è Ypsigrock, il miglior festival del 2019 per NonsenseMag!

a cura della redazione di NonsenseMag

Autore dell'articolo: Egle Taccia

Egle Taccia
Egle è avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!