Connect with us

Hi, what are you looking for?

No Press

“IL SUONO DELL’ARTE”: DAL 22 AL 28 MAGGIO, IL MUDEC DIVENTA LA CASA DEL SURREALISMO

Inizia domani la settimana dedicata alla musica surrealista presso il Mudec (il Museo delle Culture) di Via Tortona, a Milano, dove, a partire da marzo, è possibile accedere alla mostra “Dalì, Magritte, Man Ray e il Surrealismo. Capolavori dal Museo Boijmans Van Beuningen”, che resterà aperta fino al 30 luglio. Fino a domenica 28 maggio, è infatti prevista una serie di appuntamenti che va sotto il nome de “Il suono dell’arte. LaFil al Mudec. Musica Surrealista, con l’obiettivo di unire musica e arte tenendo ben presente il fulcro centrale del percorso filologico che connette le numerose proposte.

In collaborazione, oltre che con LaFil, con 24 ORE Cultura e grazie all’indispensabile sostegno di Fondazione Cariplo e Gruppo Unipol, si è stilato un programma denso di attività, che da lunedì consentiranno di vivere la realtà museale in maniera rinnovata. D’altronde, l’orchestra Filarmonica è nata con una chiara idea di apertura e non poteva che accettare volentieri e con entusiasmo di partecipare a un progetto che si prefissa di trattare un tema ampio come quello del surrealismo in una doppia prospettiva. La visione musicale incontra la visione artistica: in questo modo, si intersecano e si incontrano, regalando al visitatore un’esperienza totalizzante.

È frequente, in una contemporaneità che corre da una parte all’altra, nutrendosi di stimoli rapidi e continui che si sostituiscono in fretta l’un l’altro, credere che i musei siano roba vecchia, incapace di fornire un giusto intrattenimento, un’ottima fonte di informazione o, più propriamente, un incentivo alla scoperta e alla curiosità. Ciononostante, il Mudec ha sempre saputo inglobare il nuovo che avanza all’interno dei suoi progetti e delle sue collezioni, attestandosi un passo avanti nell’interpretazione del mondo per com’è ora e non solo per com’era un tempo. “Il suono dell’arte” ci dà modo, dunque, di rivalutare l’universo culturale e di renderci conto di come esistano iniziative in grado di farsi portatrici di nozioni e valori che rivivono in chiave moderna le più note tendenze artistiche e musicali.

Il programma include le cosiddette “Prove d’Orchestra”, attraverso cui il pubblico, nell’Auditorium del Mudec, potrà osservare con una lente d’ingrandimento la complessità del mestiere di musicista, assistendo alla preparazione dei concerti; “Quadri in Musica” e “Performance Musicale One to One” cioè incursioni, volendo intendere, con questa espressione, esecuzioni di “pillole” di musica, in vari ambienti museali. In particolare, nel secondo caso, l’esibizione sarà diretta a un singolo visitatore, rendendolo protagonista, insieme al musicista, di un momento unico. Tra le altre attività, ricordiamo, inoltre, le sessioni di introduzione alla musica surrealista, sempre nell’Auditorium, che hanno il fine di presentare e raccontare, attraverso degli incontri con i componenti dell’orchestra, i componimenti dei due concerti del 26 e del 29 maggio, rispettivamente “Histoire Du Soldat” di Igor Stravinsky, nell’Agorà del Mudec, e “Il Surrealismo e il suo tempo” al Teatro Studio Melato. Il 25 maggio si terrà, invece, una conferenza ad accesso gratuito incentrata sul rapporto tra spazio e musica e, infine, nel fine settimana, le famiglie potranno prendere parte ai laboratori di avvicinamento all’opera che LaFil porterà in scena, come già detto, il 26.

 

È possibile consultare il programma completo sul sito del Mudec al link https://www.mudec.it/ita/il-suono-dellarte-lafil-al-mudec/.

Written By

Studentessa di Comunicazione per le Imprese e dottoressa in Economia dei Beni Culturali e Dello Spettacolo, ha 22 anni, ma al suo primo concerto era nel passeggino, mentre Ligabue urlava contro il cielo. "Il favoloso mondo di Amélie" è il suo film preferito, forse perché, come la protagonista, lascia la testa sulle nuvole, abbandonandosi a una realtà fatta di libri, musica, cinema, teatro e podcast.

Seguici su Facebook

Leggi anche:

No Interview

Si chiama “Legna per l’inverno” ed è uscito il 1° marzo per Disordine Dischi: si tratta del nuovo disco del cantautore napoletano Verrone, già...

No Press

GIANNA NANNINI FUORI ORA IL NUOVO ALBUM DI INEDITI   SEI NEL L’ANIMA ACCOMPAGNATO DALL’USCITA IN RADIO E IN DIGITALE DEL SINGOLO E VIDEOCLIP...

No Interview

Dal 12 gennaio 2024 è disponibile “GUARDATE COM’È ROSSA LA SUA BOCCA”, il nuovo album per pianoforte e voce di Fabio Cinti e Alessandro Russo in...

No Press

Sono stati pre-selezionati, su più di 1300 progetti presentati, 150 artisti per 1MNEXT, il contest del CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO ROMA dedicato ai nuovi artisti. Ecco i nomi: AGNESE TURRIN (Siena) ∙ AIDA (Firenze) ∙ ALBE.X (Palermo) ∙ ALBERTO MOSCONE...