Connect with us

Hi, what are you looking for?

No Interview

LDA – “Quello che fa bene” è un album che parla d’amore [Intervista]

L’emozione di aver calcato il palco più importante e ambito della musica italiana è ancora viva e difficile da descrivere e metabolizzare per LDA. Dopo aver debuttato in gara tra i Big della 73^ edizione del Festival di Sanremo con il brano “Se poi domani”, LDA è pronto ora a raccontarsi con “Quello che fa bene” (Columbia Records/Sony Music Italy), il nuovo album pubblicato sia in formato fisico che digitale.

 

15 sono le tracce dell’album che racchiudono sonorità e generi musicali diversi: “Il tema principale – commenta l’artista – è l’amore in tutte le sue infinite forme, ho cercato di affrontarlo sia in modo scherzoso, sia in modo introspettivo. Il titolo è ‘Quello che fa bene’, perché con il tempo ho capito che amarsi significa anche lottare per ciò che ci fa stare bene e lasciarsi andare a volte è la cosa che migliora la nostra vita. Non vedo l’ora che diventi del mio pubblico!”

 

Intervista a cura di Egle Taccia

 

“Quello che fa bene” è il tuo nuovo album. Se dovessi trovare un filo conduttore ai brani quale sarebbe?

 

Sicuramente l’amore in tutte le sue forme. Dentro l’album c’è l’amore verso una persona, l’amore che finisce, l’amore per la mia città, l’amore per me stesso. Direi “amore a 360°”.

Advertisement. Scroll to continue reading.

 

Nell’album, quindi, l’amore viene rappresentato sotto varie sfaccettature. Qual è quella che ami più raccontare nelle tue canzoni?

 

Tra queste citate forse quella che è più naturale raccontare è l’amore verso qualcun altro, ma per me sono tutte importanti. Ad esempio, in “Cara Napoli,” racconto l’amore per la mia città e quello che mi lega ad essa, è una canzone importantissima per me, ascoltarla significa scoprire una parte fondamentale della mia personalità.

 

Nel disco esplori vari generi musicali, segno della tua grande versatilità. Se dovessi scegliere il genere in cui ti trovi maggiormente a tuo agio o che ti rappresenta di più, quale sarebbe?

 

Sento di trovarmi a metà tra quella che è l’immensa tradizione musicale italiana, napoletana specialmente, e il vento di modernità dell’urban, genere che ascolto e apprezzo molto. All’estero mi piace molto quello che ha fatto Justin Bieber nel bilanciare mondi diversi in maniera molto organica, è una figata!

 

Advertisement. Scroll to continue reading.

“Luca” è uno dei brani dell’album in cui ti metti maggiormente a nudo. È il brano che ti è costato di più a livello emotivo?

 

Non posso negare che è stata davvero tosta la creazione di “Luca”. Molto spesso crediamo che sia difficile il dialogo con gli altri, ma in realtà quello con noi stessi è il più duro in assoluto. Sono molto contento di quel brano sia a livello musicale che a livello personale.

 

Cos’è che ti fa stare davvero bene?

 

La famiglia, gli amici, la musica. Non potrei vivere senza queste tre cose.

 

Sei reduce dall’esperienza sanremese. A distanza di quasi due mesi qual è il tuo bilancio?

Advertisement. Scroll to continue reading.

 

Ottimo, è rimasto tale da quando sono sceso per l’ultima volta dal palco dell’Ariston. Mi ritengo davvero fortunato ad aver avuto un’opportunità così grande. In questi ultimi mesi è uscito l’album, ci sono stati gli instore e sto facendo le prove per il tour, sono molto occupato ma infinitamente grato per tutto.

 

Qual è la cosa che ti manca di più della scuola di Amici?

 

Probabilmente l’atmosfera di famiglia che si crea all’interno della casetta con i ragazzi, anche se con alcuni di loro mi sento molto spesso. L’esperienza di Amici è stata fondamentale per me e ne porto dei ricordi fantastici.

 

A fine aprile sarai in tour, cosa dobbiamo aspettarci da questi live?

 

Advertisement. Scroll to continue reading.

Preparatevi a cantare a squarciagola e a ballare fino allo sfinimento! Mi sono sempre immaginato uno show “totale”, che coinvolga e faccia divertire grandi e piccini. So benissimo cosa significa l’esperienza di andare ad un concerto come pubblico, è un momento che si aspetta per tanto tempo e voglio che i miei concerti valgano l’attesa.

 

 

 

Written By

Egle è avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!

Seguici su Facebook

Leggi anche:

No Press

È sold out in 24 ore il live al Forum di Milano previsto per il 21 ottobre 2024 di Mahmood che raddoppia con una...

No Press

PEGGY GOU SALIRÀ SUL PALCO DELL’UNIPOL ARENA DI BOLOGNA  PER IL SUO PRIMO SHOW IN UN PALAZZETTO ITALIANO  Dopo il trionfale successo del singolo  “It...

No Review

La Settimana Santa della musica è appena partita e immancabili arrivano le pagelle dei brani in gara. Quando si parla di Sanremo si sa...

No Interview

Ha 23 anni, ma ha già conosciuto la parte peggiore del mondo: Marianna Mammone, in arte BigMama, è tra i 30 artisti protagonisti del...

Advertisement