No New – Un pieno di energia con la musica dei Cactus?

Energia, ironia, immediatezza, i Cactus? sono questo e molto altro. La band di Tezze sul Brenta, dopo l’Ep del 2016 “Sorry for my accent”, è pronta a tornare con il primo Lp in uscita il mese prossimo.

A novembre è uscito il singolo “Shy Hearts Club”, poco tempo dopo “Late Night Noises”. Non vi fermate un attimo!

In realtà siamo già stati fermi abbastanza dall’ultimo EP, per cui stiamo lavorando il più possibile ora.  

A febbraio, invece, uscirà, per la Costello’s Records, il vostro primo disco. Cosa potete svelarci?

Il prossimo disco richiamerà sonorità derivanti dal fenomeno dance-punk dei primi anni 2000 mescolate al movimento lo-fi bedroom attuale, con l’aggiunta dei nostri fedeli campioni e synth anni ’80.  

Quanto dei vostri background musicali mettete nei brani?

I nostri background musicali variano continuamente, quando siamo in fase creativa ci lasciamo ispirare dagli artisti che ascoltiamo in quel preciso momento, cercando di sviluppare qualcosa di nostro e di nuovo da questi.  

In un’epoca in cui la proposta musicale è infinita ed è tutto alla portata di tutti, quale pensate sia il percorso migliore per farsi notare e “restare”?

Il percorso migliore secondo noi è continuare a crescere facendo musica insieme e creando sempre più una nostra dimensione. Il farsi notare e restare, per noi sta nel fatto che la gente colga questa nostra identità, poco legata ad un genere preciso e particolare.  

Raccontateci della bella collaborazione nata casualmente con Bohdi, rapper di Denver.

È stata una collaborazione nata appunto in maniera casuale, quando lui ci ha contattati per cantare su una nostra base caricata su Soundcloud. La canzone ha avuto un buon successo grazie soprattutto al video realizzato dal fratello di Bohdi, Kahyl. In realtà quando Bohdi ci scrisse di aver girato il video durante la sua laurea, non ci aspettavamo di sicuro un video del genere.    

Come definireste il vostro progetto musicale in pochi aggettivi?

Dance, lo-fi, onesto.  

Domanda Nonsense: la parola d’ordine dei Cactus? ?

Dominic Purcell. 

 Intervista a cura di Cinzia Canali

Autore dell'articolo: Cinzia Canali

Cinzia Canali
Cinzia Canali nasce a Forlì nel 1984. Dopo gli studi, si appresta a svolgere qualunque tipo di lavoro, ama scrivere e ha la casa invasa dai libri. La musica è la sua passione più grande. Gira da sempre l'Italia per seguire più live possibili, la definisce la miglior cura contro qualsiasi problema.