No Report – Qualche foto da Rock sul Serio e del perché è il mio festival preferito

 

Anche quest’anno ho partecipato a Rock sul Serio che si è confermato anche per questa edizione nella top tre dei miei festival preferiti ragion per cui mi son decisa a fare, al posto del solito live report, un mini elenco del perché proprio questo festival mi stia così a cuore.

ELENCHINO

– Il concerto di Maria Antonietta del 2014, che oltretutto si può trovare anche intero su YouTube , è diventato ormai appuntamento fisso dei miei momenti nostalgici (giuro lo so a memoria: la scaletta, il bis, il doppio bis con il pezzo scelto dal ragazzo con i rasta) poi finisce sempre in lacrimoni…;

– La particolare attenzione per l’ambiente e il tema dell’ecologia che mi è particolarmente a cuore, poi figuratevi quest’anno i bicchieri riportavano le grafiche delle vecchie edizioni e se non fossi stata così brilla li avrei portati a casa tutti (l’avrei pagata la cauzione eh);

– Il concerto di Giorgio Poi dell’anno scorso è stato decisamente bello e toccante e poi quella sera ho conosciuto Giorgio Boy e forse anche Paolo e son nate tutta una serie di cose particolarmente belle ed emozionanti di cui vado particolarmente orgogliosa tra cui il canta indie e tutta una serie di concertini che abbiamo organizzato in giro per la provincia;

Il cibo: da vegetariana non è così facile trovare un festival che proponga qualcosa anche per me che non sia la classica polenta e formaggio, che va bene tutto, ma prima di due ore di concerti in cui vorrei saltare urlare e magari anche pogare è un po’ un azzardo;

Le grafiche. In quanto a grafiche Rock sul Serio non lo batte nessuno. Dopo il tema del Monopoli, quello delle carte da gioco, quest’anno il tema era quello dei limoni, ma anche delle arance e dei pompelmi, cioè alla fine il tema era quello degli agrumi, ma dire limoni fa più figo eheh;

I coniglietti: il festival infatti si trova nei pressi del parco del Serio il quale ospita al suo interno diverse famiglie di conigli che, anche se non si fanno avvicinare per ovvi motivi, sono sempre molto carini e simpatici da vedere;

La birra. Sempre molto buona e a buon prezzo, insomma a Rock sul Serio ci sta la sbronza facile facile, ma va bene così.

Lascio qualche foto della serata con Galeffi, cantautore ormai non più emergente, che ha radunato sotto al palco una folla di persone di ogni età, da ragazzini poco più che adolescenti ai più adulti.
Tutti sorridenti e urlanti e soprattutto tutti a baciarsi (giustamente, chi può) sulle note di “baciamoci tutte le ore come fanno le lancette”.
Tutti.

Tranne me.

 

 

 

Autore dell'articolo: mpcompagnoni

mpcompagnoni