Connect with us

Hi, what are you looking for?

No Report

Notre Dame De Paris, un’opera monumentale che scalda il cuore [Report]

Il 13 novembre, al PalaCatania di Catania, abbiamo partecipato ad una delle repliche del grande ritorno in Sicilia di Notre Dame de Paris. Il musical dei record, andato in scena nella città etnea fino al 20 novembre.

La tournée, prodotta da Clemente Zard con la collaborazione con Enzo Product Ltd, interamente curata e distribuita da Vivo Concerti, è promossa in Sicilia da Giuseppe Rapisarda Management.
In occasione del tour di celebrazione del Ventennale, Lola Ponce ritorna in scena nei panni di Esmeralda e insieme a lei Giò Di Tonno – Quasimodo, Vittorio Matteucci – Frollo, Leonardo Di Minno – Clopin, Matteo Setti – Gringoire, Graziano Galatone – Febo, Tania Tuccinardi – Fiordaliso. A vent’anni dall’esordio dell’opera sui palchi d’Italia il 14 marzo del 2002 al GranTeatro di Roma, Notre Dame de Paris ha in scena l’intero cast originale del debutto. Inoltre, special guest d’eccezione di alcune delle date speciali del tour saranno Claudia D’Ottavi e Marco Guerzoni, nelle vesti di Fiordaliso e Clopin, di cui sono stati i primi interpreti nel 2002.

 

In due decadi di storia italiana dello show, sono state visitate 49 città per un totale di 172 appuntamenti e 1.471 repliche complessive. L’opera popolare moderna, inoltre, è stata tradotta e adattata in 9 lingue diverse (francese, inglese, italiano, spagnolo, russo, coreano, fiammingo, polacco e kazako) e ha attraversato 20 Paesi in tutto il mondo con più di 5.400 spettacoli, capaci di stupire e far sognare 13 milioni di spettatori internazionali.

 

Chissà se Riccardo Cocciante avesse in mente questi numeri quando ha ideato questa opera monumentale. Certo è che, nonostante gli anni che passano, l’opera continua a riscuotere un successo eccezionale. La storia di Esmeralda e Quasimodo, pubblicata da Victor Hugo nel 1831, continua a riscaldare i cuori; le musiche di Riccardo Cocciante, con i testi di Pasquale Panella nella versione italiana, fanno emozionare e tengono col fiato sospeso per tutto lo spettacolo. Vietato filmare e fotografare, o almeno fino alla fine quando tutti gli artisti salgono sul palco per ricevere un’ovazione da parte della platea. Notre Dame de Paris è l’unione di varie arti. Ballerini, acrobati, attori e cantanti fantastici, si muovono all’interno di una scenografia mozzafiato e ci fanno tribolare insieme ad Esmeralda, declinandoci l’attrazione per una donna in tutte le sue forme, dall’amore a quelle peggiori del possesso e della violenza.

 

Ma Notre Dame non parla solo di amore, anzi. Parla di diversità, degli ultimi e degli emarginati, del ruolo della poesia nella società, racconta la storia di quel tempo, delle straordinarie scoperte del periodo, di quelle grandi trasformazioni che avrebbero inferto un colpo durissimo alla Chiesa. È uno spettacolo a più strati, dove andando a fondo si possono scorgere temi attualissimi, come se il mondo non fosse poi così cambiato dal tempo delle cattedrali.

 

Advertisement. Scroll to continue reading.

L’asilo, le barriere, la discriminazione sono i veri protagonisti dello spettacolo, raccontati in maniera esemplare dallo straordinario cast, capace di trasmetterci tutto il dolore degli ultimi e dei respinti, e fa un po’ riflettere il ritrovarci in un mondo così diviso, che però ama così tanto questo spettacolo, capace di unire in maniera trasversale tutte le generazioni, dai bambini agli anziani.

 

Si va via con la speranza che questa opera monumentale riesca a piantare un seme nei cuori dei suoi spettatori e che magari riesca a renderci migliori di quello che stiamo diventando.

 

Report a cura di Egle Taccia

Written By

Egle è avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!

Seguici su Facebook

Leggi anche:

No Press

È sold out in 24 ore il live al Forum di Milano previsto per il 21 ottobre 2024 di Mahmood che raddoppia con una...

No Press

PEGGY GOU SALIRÀ SUL PALCO DELL’UNIPOL ARENA DI BOLOGNA  PER IL SUO PRIMO SHOW IN UN PALAZZETTO ITALIANO  Dopo il trionfale successo del singolo  “It...

No Review

La Settimana Santa della musica è appena partita e immancabili arrivano le pagelle dei brani in gara. Quando si parla di Sanremo si sa...

No Report

Davide Napoleone, in arte Napoleone, lo scorso 18 gennaio ha chiuso il suo “Romantico Club tour 2023 – 2024” all’Apollo di Milano, portando un...

Advertisement