Ultimo appuntamento di Martini Live Bar con Clementino e Saturnino [Press]

#MARTINILIVEBAR

CLEMENTINO

IL 13 OTTOBRE DALLE ORE 19:30

IN STREAMING

DALLA TERRAZZA MARTINI DI MILANO

 

L’ULTIMO APPUNTAMENTO DELL’APERITIVO-EVENTO

CHE UNISCE GLI AMICI E SOSTIENE LA MUSICA

 

OSPITE SPECIALE SATURNINO

 

L’evento sarà visibile in live streaming il 13 ottobre dalle 19:30

sui canali Facebook @MartiniItaly e Instagram @martiniit

 

#MartiniLiveBar, il bar digitale che ha coinvolto migliaia di persone in performance live con artisti di punta della scena musicale italiana, torna mercoledì 13 ottobre per un ultimo appuntamento musicale dalla terrazza più cool di Milano. Ospite il rapper Clementino, un artista poliedrico che salirà sul palcoscenico di Terrazza Martini per esibirsi in uno show esclusivo e in un featuring speciale con il compositore e musicista Saturnino Celani.

Il #MartiniLiveBar ospiterà ancora una volta uno dei performer più completi e talentuosi dello spettacolo italiano, maestro di freestyle, che vanta una carriera di collaborazioni con i big della musica italiana come Jovanotti, Pino Daniele, Fabri Fibra, Nina Zilli. Uno showman, capace di cimentarsi contemporaneamente nel ruolo di rapper, di intrattenitore e di attore collezionando successi non solo nella musica ma anche in campo cinematografico, a fianco di grandi artisti come Fiorella Mannoia, Sergio Castellitto e Pino Quartullo, e televisivo come coach nel programma di RaiUno The Voice Senior, dove ha raccolto eccezionali consensi, di pubblico e critica.

Nella diretta live delle 19:30 Clementino si racconterà in pochi minuti a tutti coloro che si collegheranno ai canali social del brand e, sorseggiando un MARTINI Fiero&Tonic, svelerà alcuni aneddoti divertenti e inediti della sua carriera ma anche della sua vita privata, per poi esibirsi da uno dei luoghi più iconici che guardano Milano: Terrazza Martini.

Sono felice di prendere parte a questo evento, è un’iniziativa molto importante e ringrazio Martini per l’opportunità. Vista l’assenza dei live e i problemi che purtroppo abbiamo ancora oggi, riuscire a suonare dal vivo è sempre una grande vittoria”, commenta Clementino

 

“Siamo entusiasti di ospitare Clementino sul palcoscenico di Terrazza Martini per l’ultimo appuntamento del #MartiniLiveBar, un artista che ci ha colpito subito per il talento innato, un vero performer in piena evoluzione – commenta Sanne Wessels, MARTINI marketing manager Italy – “Ogni live streaming ha rappresentato per noi un importante traguardo, ma questo sarà un appuntamento davvero molto speciale. Ci godiamo un ultimo momento di convivialità e di grande musica prima della pausa invernale e siamo davvero felici di poter ospitare per questo live anche il grande Saturnino. Brindiamo insieme e gustiamoci quest’ultimo appuntamento, ma poi iniziamo subito a lavorare a nuovi progetti che celebrino momenti di condivisione e socialità per i nostri consumatori”.

Abbiamo partecipato alla conferenza stampa del settimo Martini Live Bar, che ha come ospite Clementino.

Introduce l’incontro Sanne Wessels: “Vengo dal Belgio, sono il marketing manager di Martini in Italia, e sono super felice di avervi qui, per l’ultimo appuntamento del Martini Live Bar in questo format. L’anno prossimo creeremo qualcosa di diverso. Ringrazio Clementino per essere con noi. Questo format è nato durante il terribile momento del Covid e abbiamo cercato di trovare il miglior modo per far socializzare la gente, che è l’obiettivo principale di Martini. Martini ha una grande storia di aperitivo alle spalle, che non è stata concepita per gustarlo da soli a casa, ma per condividerlo insieme agli altri. Sono super felice di chiudere così questa fortunata edizione, sarebbe stato bello avervi tutti in presenza con un drink in mano, ma sicuramente la prossima volta che ci vedremo sarà così.”

Clementino: “Sono onoratissimo di esibirmi sulla Terrazza Martini, da una location d’eccezione. Ho vissuto per cinque anni a Milano. Dopo la mia gavetta nel mondo del rap a Napoli, mi sono spostato nella città della Madonnina. Ho sempre sentito parlare di questa Terrazza Martini, che ho frequentato diverse volte per l’aperitivo, e adesso mi ritrovo a suonarci per un evento così importante e non vedo l’ora di accendere il microfono.”

 

Durante la conferenza Clementino ha avuto modo di raccontarsi alla stampa, parlando anche del suo passato: “Ho sempre cercato di collegare la musica rap al teatro, perché è una cosa che facevo da ragazzino. I miei genitori hanno sempre recitato e quindi sono cresciuto dietro le quinte dei teatri e, mentre facevo questo, mi è piaciuta la musica rap ed ho pensato di creare qualcosa di unico. Mio padre mi diceva sempre: “quando sei sul palco l’ultima fila ti deve sentire bene anche senza microfono”. Ho cercato di unire il punto di vista teatrale con il rap, l’improvvisazione delle rime, e lì è nato Clementino. Il Clementino Live 2021 sarà presentato proprio alla terrazza Martini. Mi piace improvvisare su quello che stanno facendo in quel momento le persone, cercando di inserire nel live l’improvvisazione.”

“L’ospite d’onore di questo spettacolo sarà Saturnino. Faremo una bellissima jam session. Sarà uno spettacolo molto assortito.”

 

Sulle ripartenze, spiega: “Credo che il live sia la nostra anima, è il nostro habitat naturale, senza palco, senza le luci è tutto difficile. Sembra che la musica finisca nel file audio, invece la prova del nove è il live. Non vedo l’ora di ripartire. Per il bene comune bisogna ripartire. Le regole devono essere le stesse per tutti, se apri da una parte devi aprire tutto. A Lugano ho suonato tra la gente e c’era il massimo della capienza. Sono passati due mesi e non è successo niente. Si entrava col green pass, sono entrati tutti, abbiamo fatto il live e siamo andati via. Perché il Governo italiano non può fare lo stesso? Non sono né un dottore né un politico, ma mi accorgo che sull’argomento c’è molta confusione.”

 

 

Clementino parla anche delle sue esperienze in ambiti diversi dalla musica: “Si è aperto il mondo del cinema e della televisione, prima facevo solo musica. Ho raggiunto altre fasce d’età, anche i bambini, e adesso devo stare attento a quello che dico. Sono cambiate tantissime cose dai miei inizi, prima ero un ragazzino col cappello al contrario e i pantaloni larghi e dovevo fare improvvisazione e basta. Nel frattempo, la mia vita è stata rubata anche da altro oltre alla musica, come il cinema e la televisione. Mi sono anche aperto a generi musicali diversi come ascolti, ai Nirvana, ai Pink Floyd, ai Led Zeppelin, ai Doors, ho ascoltato Marilyn Manson. Adesso mi riempio di cd. Mi piace ascoltare la musica buona, ascolto di tutto ormai.”

 

Abbiamo chiesto a Clementino di parlarci della sua esperienza come attore nel film “Il materiale emotivo”, da poco uscito nelle sale.

“Ho avuto il piacere enorme di collaborare col grande Sergio Castellitto per il film “Il materiale emotivo”. Dieci minuti di posa, non è un ruolo da protagonista, ma è una cosa molto importante. È stata un’esperienza fantastica su un set come il Teatro 5 di Cinecittà, il famoso teatro di Federico Fellini, e l’opera e la sceneggiatura sono del grande Ettore Scola, che seguo da una vita. Il film è stato scritto da Margaret Mazzantini e la regia è di Sergio Castellitto. Il film si chiama “Il materiale emotivo”, è uscito qualche giorno fa, e sono contento perché mi si è aperta la porta del cinema che voglio sfruttare. Ho avuto modo di studiare teatro, sono stato all’Università dello Spettacolo di Napoli, di Capodimonte, dove ho avuto modo di studiare un po’ di improvvisazione. Ho iniziato a scrivere dei monologhi miei, sia comici che drammatici. Ho continuato fino a quando non ho conosciuto il rap e ho iniziato a fare solo quello. Adesso negli ultimi due-tre anni, sto lavorando al cinema, in televisione e in teatro. Sono affascinato dal buio dei teatri.”

Alla conferenza stampa era presente anche l’ospite d’onore della serata, Saturnino: “Clementino è venuto come ospite in diversi live con Lorenzo. Ci sono dei video in cui proviamo nel backstage, dove Clementino improvvisa alla grande. Ha una grande generosità, è stato anche mio ospite in un club, dove ha fatto un freestyle incredibile a 120 bpm.”

 

“Devo dire che Martini in questo periodo assurdo ha contribuito ad una programmazione mitica di musica, con dei nomi che sono tra quelli più interessanti del panorama musicale. Se mancassi io dalla terrazza Martini…No party!”

L’ultimo appuntamento con #MartiniLiveBar sarà mercoledì 13 ottobre alle ore 19.30 dalla Terrazza MARTINI di Milano. Sarà possibile seguire il live streaming dell’evento sui canali Facebook @MartiniItaly e Instagram @Martiniit, e su quello del rapper @clementinoiena. Nei prossimi giorni verrà comunicato, sempre sui canali Facebook e Instagram del brand, il link per acquistare MARTINI Fiero con un codice sconto per preparare un Martini Fiero&Tonic speciale, da gustare durante la live performance.

 

Il #MartiniLiveBar si conferma ancora una volta il palcoscenico dei grandi talenti, al fianco di un settore musicale che ancora oggi non è tornato completamente in attività. Un format di successo che è riuscito a restituire momenti di socialità raccogliendo centinaia di migliaia di persone intorno al bancone di un bar virtuale e che ha ottenuto consensi dal pubblico, dagli artisti e dagli esperti di marketing e comunicazione, tanto da aggiudicarsi un Effie Award Bronzo nella categoria Brand Pop, l’ambito premio che dà valore alle campagne che hanno saputo coniugare creatività ed efficacia per raggiungere risultati molto rilevanti per i clienti.

A cura di Egle Taccia

 

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Egle Taccia

Egle è avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!