Connect with us

Hi, what are you looking for?

Bruce Soord
Bruce Soord

No Review

Bruce Soord, All This Will Be Yours: tutto questo un giorno sarà tuo, compresa l’inquietudine [Recensione]

Bruce Soord, polistrumentista, cantautore e frontman del gruppo rock sperimentale inglese di fama internazionale “The Pineapple Thief”, torna con il suo secondo album da solista, “All This Will Be Yours” uscito lo scorso 25 ottobre.

L’album raccoglie le riflessioni del cantautore inglese scaturite immediatamente dopo la nascita della terza figlia, nata proprio il giorno del rientro di Soord a Yeovil dal tour internazionale con i “The Pineapple Thief”.

Soord ha dichiarato che l’album nasce dalle sue intime riflessioni sul contrasto tra la serenità per la nascita della figlia e l’inquietudine per il contesto di deprivazione culturale dilagante, espressa secondo il cantante dalle “anime dannate” che si trascinano verso il locale ritrovo dei tossici di Yeovil “number 158”, le voci dei bambini che urlano mentre vanno a scuola e i suoni incessanti delle sirene delle ambulanze e della polizia.

Bruce Soord All This Will Be Yours

Tutti questi suoni sono stati inseriti nell’album come rumori di sottofondo che si agganciano alle melodie delle chitarre acustiche: gli schiamazzi dei bambini, la voce di un vecchio che camminava lungo la strada cantando (in ‘Our Gravest Threat Apart’), e le sirene, i cui suoni compaiono in tutto il disco.

Il risultato è un album riflessivo, intenso e profondo, in cui le chitarre acustiche delicatamente stratificate con campioni sono interrotte da ampi squarci di elettronica che irrompono nelle parti melodiche dei brani senza preavviso, creando un’atmosfera distopica e surreale.

 

L’inquietudine esistenziale di stampo distopico è amplificata dai suoni delle sirene in sottofondo come in One Misstep e nell’incipit di You Hear The Voices.

Le prime cinque tracce, The Secrets I Know, Oure Gravest Threat Apart, The Solitary Path of a Convicted Man, Time Does Not Exist e la title track All This Will Be Yours, sono delle ballate progressive rock ora delicate ed acustiche, ora inquiete e malinconiche, con reminiscenze anni ’80 alla Porcupine Tree.

L’album cambia registro con le ultime quattro tracce (One Misstep, You Hear the Voices, Cut the Flowers, One Day I Will Leave You), di forte impatto elettronico, in cui l’utilizzo sapiente e bilanciato dei sintetizzatori e le sirene di sottofondo conferiscono alle sonorità un’atmosfera di inquietudine post urbana, che ricordano lo stile di U.N.K.L.E. e dei primi Massive Attack.

Con “All This WIll Be Yours” Bruce Soord non si allontana dalle sonorità che hanno fatto raggiungere il successo internazionale ai “The Pineapple Thief”, con uno stile meno rock ma più intimo e riflessivo che merita tutto l’apprezzamento del pubblico.

 

Tracklist

  1. The Secrets I Know
  2. Our Gravest Threat Apart
  3. The Solitary Path of a Convicted Man
  4. All This Will Be Yours
  5. Time Does Not Exist
  6. One Misstep
  7. You Hear the Voices
  8. Cut the Flowers
  9. One Day I Will Leave You
Written By

Ragazza con un debole per le cause perse e una passione per la musica.

Seguici su Facebook

Leggi anche:

No Press

BLACK EYED PEAS Il gruppo hitmaker vincitore di 6 Grammy Awards OSPITE INTERNAZIONALE MUSICALE DELLA SECONDA SERATA DEL 73° FESTIVAL DI SANREMO I BLACK EYED...

No Interview

In gara tra i Big del festival di Sanremo con “Non mi va” PER LA SERATA DEI DUETTI IL COLLETTIVO PORTERÀ SUL PALCO  ...

No Press

YPSIGROCK FESTIVAL 2023 SLOWDIVE PANDA BEAR & SONIC BOOM STILL CORNERS EKKSTACY JUST MUSTARD PLASTIC MERMAIDS and more TBA In esclusiva sulla piattaforma DICE...

No Interview

DiMaio IN RADIO E IN DIGITALE “PROMETTO” prodotto dal Maestro Carmelo Patti ONLINE IL VIDEO del BRANO https://youtu.be/hS9qcHN86zA realizzato dal regista Luigi Pingitore E’...