No Report – “Milano per sempre” è la grande festa dei Canova

Milano ha accolto a braccia aperte la band di Matteo Mobrici in un concerto evento sabato 7 settembre al Circolo Magnolia.

Il concerto dei Canova ha visto sul palco Matteo Mobrici, Fabio Brando, Gabriele Prina e Federico Laidlaw, quest’ultimo fresco dell’annuncio del suo ritiro dalla band: infatti le date di Milano e Pisa saranno le ultime del 2019 per il gruppo e le ultime in assoluto per il bassista.

Il concerto era stato definito da loro stessi come “una fine che rappresenta in realtà un nuovo inizio”, sicuramente in riferimento all’imminente conclusione del tour ma anche e soprattutto all’addio di un componente fondatore della band.

I quattro salgono sul palco alle 21:45 e infiammano subito il pubblico con il pop-rock melodico e i testi malinconici propri della scrittura del frontman Matteo Mobrici che, calatosi perfettamente nel ruolo di “rockstar”, passa dalla chitarra al pianoforte cantando sempre nascosto da occhiali scuri da divo navigato.

Quello del Magnolia non è un concerto come gli altri e lo si capisce dall’atmosfera di festa e spensieratezza che si respira sul palco, dove i quattro amici si divertono a suonare non solo le canzoni dei fortunati album “Avete ragione tutti” e “Vivi per sempre”, ma anche l’ormai immancabile cover di Achille Lauro “Rolls Royce” e il brano “Stavo pensando a te” di Fabri Fibra.

Ed è proprio con questa canzone che sale su palco il primo dei due ospiti della serata, ovvero il compagno di etichetta Fulminacci, accompagnando alla chitarra e alla voce Matteo Mobrici seduto dietro il pianoforte per una versione intima e inattesa del pezzo rap di Fibra.

Altre 4 canzoni del proprio repertorio ed è poi la volta del brano “Nmrpm” di Gazzelle, che vede il cantautore  raggiungere sul palco il frontman dei Canova per una emozionante versione del brano. L’incursione del secondo ospite si conclude con la band al completo a supporto dell’artista romano che saluta il pubblico con il suo successo “Quella te”.

Grandi abbracci tra compagni di etichetta, quella Maciste Dischi che negli ultimi anni ha saputo portare alla ribalta talenti fino a qualche tempo fa sconosciuti al grande pubblico, ed il concerto è pronto ad avviarsi alla sua conclusione.

“Santamaria” è il brano preferito del bassista Federico Laidlaw e gli è dedicato dalla band come saluto e ringraziamento prima del gran finale tanto atteso: “Threesome” fa cantare e saltare tutto il pubblico in una coda finale che sembra non voler finire mai.

Il coro del brano viene intonato dal pubblico anche a musica ferma ed allora il frontman riprende l’accompagnamento con la chitarra acustica fino a quando l’intera band non ricomincia a suonare fino ad un fragoroso finale.

Annunciato come una festa, il concerto non ha tradito le aspettative: il Circolo Magnolia è stato riempito da un pubblico entusiasta e felice che ha salutato la band di casa con grande partecipazione e voglia di cantare a squarciagola le proprie canzoni preferite. Grandi successi come “Vita sociale”, “Manzarek”, “Goodbye goodbye”, “Groupie”, “Per te”, “Domenicamara” insieme a “E ho capito che non eravamo”, canzone il cui video, realizzato da BENDO FILMS e presentato a fine agosto, racconta il “VIVI PER SEMPRE TOUR” giunto a gloriosa conclusione.

I Canova stanchi e ubriachi di affetto danno così l’addio a Milano per questo 2019 e si preparano all’ultimo concerto di Pisa, forti di un pubblico saldamente dalla loro parte e curioso di conoscere i progetti futuri della band milanese.

SETLIST “MILANO PER SEMPRE”

“Shakespeare”
“Vita sociale”
“14 sigarette”
“Ramen”
“Rolls Royce” (cover di Achille Lauro)
“Per te”
“Domenicamara”
“Brexit”
“Manzarek”
“Ho capito che non eravamo”
“Stavo pensando a te” (cover di Fabri Fibra) con Fulminacci
“Groupie”
“La felicità”
“Portovenere”
“Goodbye Goodbye”
“Nmrpm” con Gazzelle
“Quella te” con Gazzelle
“Expo”
“Santamaria”
“La festa” e “Vita sociale”
“Threesome”

Canova su Facebook

Autore dell'articolo: Alex Lauria

Avatar