No Review – “The Secret Of Letting Go”, il misticismo dei Lamb

Un artwork suggestivo, in cui i volti di Andy Barlow e Lou Rhodes, in parte dipinti con colori che rievocano il cosmo profondo, fanno inevitabilmente pensare alla dinamica duale di Yin e Yang che da sempre caratterizza le sonorità dei Lamb: l’anima elettronica/tecnologica/maschile incarnata da lui e quella folk/mistica/femminile di lei. Il settimo album dei Lamb prosegue il discorso ripreso con la reunion nel 2009 con un album che continua la vena dream dance del duo, puntando su una formula consolidata che punta sulla classe innata di Andy e Lou, senza tuttavia stravolgere troppo schemi ormai consolidati e lavorando di fino.

Due single efficaci con video affascinanti – “Armageddon Waits” e “Moonshine” con Cian Finn – che danno vita a due variazioni interessanti sul modo di far ballare il proprio pubblico aumentando il ritmo rispetto al mood spirituale che caratterizza l’album, fanno da preludio ad una serie di momenti puramente onirici come la stessa title-track, “The Silence In Between” e “Imperial Measures”, che si alternano sapientemente a brani dall’atmosfera più oscura e sensuale quali “Bulletproof”, “Deep Delirium” ed “Illumina”, definiti da un ritmo che ci sentiamo di definire come “sotterraneo”, capace com’è di toccare i sensi e le pulsioni più profonde dell’ascoltatore, rappresentando forse i momenti più interessanti dell’album.

Un po’ straniante ci è parsa, a dire il vero, la conclusione del disco, che quasi ci è sembrato troncato, dando una sensazione di cesura netta ed incompiutezza rispetto al sound del disco ascoltato nella sua interezza: una scelta artistica ben precisa o una conclusione affidata ad un brano forse fra i non più riusciti? Impossibile al momento poterlo dire con certezza, ma il risultato nel complesso resta affascinante, perché pur non essendo quello che possiamo definire come il capolavoro della band di Manchester, “The Secret Of Letting Go” è un’opera che si lascia riascoltare con piacere, perfetta espressione della poetica mistica di un duo inimitabile.

 

Tracklist:

  1. Phosphorous
  2. Moonshine (ft. Cian Finn)
  3. Armageddon Waits
  4. Bulletproof
  5. The Secret of Letting Go
  6. Imperial Measures
  7. The Other Shore
  8. Deep Delirium
  9. Illumina
  10. The Silence In Between
  11. One Hand Clapping

Autore dell'articolo: Fabio Rezzola

Avatar