Seigmen

Seigmen, il boxset perfetto per riscoprire una band di culto [Recensione]

Assurti negli anni ’90-00 allo status di “band di culto” su certa stampa italiana specializzata nel genere metal e gothic, i norvegesi Seigmen sono sempre stati un oggetto misterioso in Italia per via della difficoltà di trovare i loro album anche in quei negozi di dischi storici in grado di recuperare le più improbabili pubblicazioni provenienti dal nord Europa. Il quintetto formato dal cantante Alex Møklebust, Kim Ljung (basso), Noralf Ronthi (percussioni) ed i chitarristi Marius Roth Christensen e Sverre Økshoff era per la maggior parte di noi un oggetto misterioso, difficile da reperire persino in qualche copia pirata su Napster o Audiogalaxy.

Rispetto a quell’epoca, moltissime cose sono cambiate: gli mp3 e questi siti sono (giustamente) scomparsi in favore prima di iTunes poi dello streaming ed abbiamo assistito alla resurrezione del vinile insieme, paradossalmente, alla scomparsa di molti di quei negozi storici, dove gli amanti di certe sonorità si recavano in pellegrinaggio a scoprire nuova musica estrema proveniente dalle nazioni più improbabili.

Tuttavia i Seigmen, scomparsi agli inizi degli anni 2000, sono rimasti per chi vi scrive un chiodo fisso e una curiosità mai sopita, complice la fondazione avvenuta proprio nel 2000 degli Zeromancer, un altro progetto di culto ad opera del trio Møklebust/Ljung/Ronthi. Nel frattempo, dopo ben tre lustri i Seigmen sono stati capaci nel 2015 di un inatteso comeback con l’album “Enola”, in grado di suscitare nuovamente la curiosità di un pubblico che in qualche modo non li ha mai persi di vista: dopo questa convincente reunion e le inevitabili ristampe del vecchio catalogo, nel 2020 la Karisma Records decide di dare alle stampe il boxset definitivo che raccoglie tutta la produzione anni ’90 della band.

“Vinyl Box 1992-97” è un magnifico monolite nero, che al centro della facciata frontale reca solamente il nome della band, il titolo ed il loro celebre simbolo, ovvero un disegno di Ljung ispirato da un ciondolo raffigurante uno scorpione, del quale la band non ha mai chiarito il significato. All’interno del box troviamo un tappetino in feltro per il giradischi con impresso proprio il simbolo dei Seigmen, un libretto contenente alcune splendide foto in b/n della band in studio e dal vivo, le ristampe in gatefold dei cinque album pubblicati nel 1992-’97 (comprensivi di bonus track) ed un CD di rarità.

Una raccolta che mette tanta carne al fuoco e realizza tutto con estrema cura. La rimasterizzazione dei brani è perfetta e ci consente di apprezzare al meglio quel gothic rock eccentrico, venato di elettronica e carico di atmosfere oscure che caratterizza i primi Seigmen. Pur relegati nello stato di “cult band”, il quintetto norvegese si rivela ancor oggi come una band capace di evolversi in maniera notevole fra un album e l’altro, sperimentando con sonorità di tipo EBM (affrontate meglio con il già citato progetto Zeromancer) e dimostrando quella mentalità splendidamente aperta che ha caratterizzato l’operato di band conterranee come Motorpsycho, Madrugada, In the Woods… e Arcturus, capaci come pochi di sfidare ogni limite di genere musicale, aprendosi la strada verso un sound completamente unico ed innovativo.

Perfettamente capaci di unire sonorità estreme alla melodia, orecchiabilità ed oscurità, metal ed elettronica, i Seigmen ancor oggi sono una realtà inimitabile, capace di realizzare canzoni dal sound sempre attuale e coinvolgente. Il boxset della Karisma Records è certamene l’occasione per scoprire una band unica e ancora ingiustamente sconosciuta ai più.

 

 

 

Tracklist

Pluto (1992):
01. Fra X til Døden
02. Mono Doomen
03. Korstoget
04. Skjebnen
05. Syndefloden

Ameneon (1993):
01. Simone
02. Monsun
03. Negativ
04. Plutonuim
05. Ameneon
06. Korsfarer
07. Mesusah
08. Ikon

Total (1994):
01. Colosseum
02. Ohm
03. In Limbo
04. Döderlein
05. Sort Tulipan
06. Lament
07. Fortell
08. Nephilia
09. Monument
10. Pantheon
Bonus tracks (vinyl only):
11. Hjernen Er Alene (from the ‘Hjernen Er Alene’ EP)
12. Mytho I (from the ‘Döderlein’ EP)
13. Dekadans (from the ‘Döderlein’ EP)
14. Akustisk Döderlein (from the ‘Döderlein’ EP)
15. Mytho II (from the ‘Döderlein’ EP)

Metropolis (1995):
01. Metropolis
02. Regn
03. Slaver av Solen
04. Rød Himmel
05. Epilog (moved to side C of the vinyl version, because of timing issues)
06. Bayon
07. Circus
08. Sort Disippel
09. Juvel
10. Nihil
11. Nemesis
Bonus tracks (vinyl only):
12. Dråben (from the ‘Slaver Av Solen’ 2CD)
13. Octopus (from ‘Metropolis: The Grandmaster Recordings’)
14. Television Kisses (from ‘Metropolis: The Grandmaster Recordings’)
15. In Oblivion (from ‘Metropolis: The Grandmaster Recordings’)
16. Agenda (from the ‘Slaver Av Solen’ 2CD)

Radiowaves (1997):
01. Performance Alpha
02. The World revolves around you
03. Universal
04. The Modern End
05. Bloodprint
06. Neon Sun
07. Guilt
08. Trampoline
09. Mercurial
10. Performance Bravo
Bonus tracks (vinyl only):
11. Like Porcelain (from ‘The Next Wave’ EP)
12. Malmklang (from the ‘Monument’ compilation album)
13. Toys (from ‘The First Wave’ EP)
14. P-Machinery (from ‘The First Wave’ EP)
15. Washed (unreleased Radiowaves song)
16. Frost-Bite (from the ‘Monument’ compilation album)

Bonus CD of unreleased material, exclusive to this box set:
01. Intermezzo (2005)
02. Rosa Boots (Live Mølla, 1990)
03. Mono Doomen (‘Pluto’ pre-mix, 1992)
04. Mesusah (Early rehearsal)
05. Hjernen Er Alene (raw mix, 1994)
06. Döderlein (Early ‘Total’ demo, 1994)
07. Colosseum (‘Total’ demo, 1994)
08. Sort Tulipan (‘Total’ demo, 1994)
09. Octopus (‘Metropolis’ demo, 1995)
10. The Man with the Golden Helmet (‘Metropolis’ demo, 1995)
11. Performance Alpha (Long Version, 1997)

 

Autore dell'articolo: Fabio Rezzola

Avatar