No Review – “Circles”, i Pastis fanno subito centro col primo LP

Suonano un indie rock dal suono squisitamente britpop ma, come quei DMA’s che costituiscono un loro esplicito riferimento, la provenienza dei Pastis non è la terra di Albione, bensì quella Finlandia ricca di talenti musicali che ancora non aveva sfornato una band che potesse suscitare interesse a livello internazionale in questo genere che sta vivendo una nuova giovinezza.

I cinque ragazzi di Helsinki (Markus Nymalm, Emil Inberg, Sakari Palmroos, Henrik Vuoksenmaa, e Kalle Valkamagiaa), che si sono fatti conoscere ed apprezzare già due anni fa con l’EP “Four Stories”, confermano il proprio talento ed originalità presentandoci un LP che da subito ci ha colpiti per le doti musicali del quintetto ed il loro spiccato senso per le melodie, concretizzatosi in undici brani assolutamente deliziosi: pur nel pieno rispetto dei canoni del genere e con frequenti echi beatlesiani/lennoniani, i Pastis mostrano di sapersi muovere con originalità e personalità in questo affollato ramo dell’universo indie.

Capitanati dalla versatile voce di Markus, i Pastis trovano la quadratura del cerchio con undici brani poco al di sotto dei quaranta minuti complessivi, fra i quali spiccano potenziali hit che vanno dall’opener “Around Here” ai tre singles pubblicati nei mesi precedenti all’uscita del disco (“Amazon”, “Sheepskin Girl” e “Valour Valour”, tutti accompagnati da pregevoli videoclip), nei quali la band mostra tutta la propria ispirazione ed eclettismo, oscillando fra stilemi pop rock che rimangono impressi nella testa dell’ascoltatore e pregevoli ballad all’insegna di un mood positivo che lascia ascoltare e riascoltare volentieri l’intero “Circles”, che nel complesso possiamo definire come un album “old style easy listening” che nei suoi undici pezzi si lascia apprezzare dall’ascoltatore tanto per il giusto mix degli ingredienti principali (voce, melodie, chitarre), quanto per il piacere di scoprire una nuova band che si lascia apprezzare per la propria freschezza e spontaneità.

Un album da scoprire e che siamo certi saprà lasciare il segno in un 2019 già ricco di uscite interessanti…

…e che due di voi potrebbero ascoltare sul proprio stereo grazie alla Pon’t Danic Music, che ha messo a disposizione di NonSense Mag due copie di “Circles” autografate dalla band!

Potete scrivere a promo@nonsensemag.it un’email con oggetto “We love Pastis!” e i vostri dati: ricontatteremo i due lettori più veloci e fortunati per organizzare la spedizione degli album!

Pastis

Tracklist

  1. Around Here
  2. The King And The Good Hangman
  3. Amazon – videoclip
  4. Got a Light
  5. Sheepskin Girl – videoclip
  6. Barrack Street
  7. Ballad of Franz Reichelt
  8. Curry & TV
  9. Valour Valour – videoclip 
  10. Disco Volante
  11. Circles

Autore dell'articolo: Fabio Rezzola

Avatar