No Press – FRIDA KAHLO “LA RIVOLUZIONARIA” in Sicilia: la mostra a Noto

Il Convitto delle Arti – Noto Museum ospita fino al 30 ottobre la mostra “Frida Kahlo La Rivoluzionaria”, che raccoglie 80 fotografie della grande artista messicana (a cura di Vincenzo Sanfo) e l’omaggio di 20 artisti siciliani che hanno voluto realizzare una loro opera ispirandosi alla vita e alle passioni della grande pittrice.
Gli scatti, realizzati dai più grandi fotografi del tempo, portano in evidenza alcuni momenti della sua esistenza, sospesa tra vicende che hanno influenzato non solo la sua pittura, ma anche il suo modo di concepire la vita. Tra tormenti e passioni che hanno ormai travalicato la storia dell’arte, per entrare nel mito.
Frida Kahlo, come Marilyn Monroe, è un personaggio che non lascia indifferenti e che si autoreplica attraverso l’immaginario collettivo il quale trova, nelle sue vicende artistiche, ma ancor più nelle sue vicende umane, una forza esistenziale che supera ogni difficoltà e non si arrende di fronte ai fatti, anche tragici della vita.

Amori, dolori, politica, creatività e ricerca di una propria serenità interiore, portano in evidenza la personalità di un artista, ma ancor più di una donna, che è divenuta il simbolo della forza e della indipendenza di tutte le donne.

In queste immagini che colgono Frida Kahlo nei suoi momenti, privati e pubblici, si ritrova tutta la vicenda umana e la passionalità di una protagonista indiscussa del ventesimo secolo appena trascorso. Una mostra, questa di Noto, che non mancherà di emozionare i visitatori e che ci svelerà gli aspetti di una vicenda appassionante e unica.
In mostra, 80 immagini di alcuni tra i grandi protagonisti della fotografia mondiale, amici e compagni di vita di Frida Kahlo, da Gisele Freund a Leo Matiz, Edward Weston, Lola e Manuel Alvarez Bravo, Imoghen Cunningham, Nicolas Muray e molti altri.

I fotografi presenti in mostra: Florence Arquin, Lola Alvarez Bravo, Manuel Alvarez Bravo, Fritz Bach, Lucienne Bloch, Imogen Cunningham, Guillermo Dávila, Gisèle Freund, Héctor García, Juan Guzmán, Fritz Henle, Antonio Kahlo, Guillermo Kahlo,  Emmy Lou Packard, Leo Matiz, Nickolas Muray, Victor Reyes, Diego Rivera, Sylvia Salmi, Bernard Silberstein, Carl Van Vechten, Edward Weston.

Ad arricchire la mostra le opere di 20 artisti siciliani che hanno interpretato l’artista messicana. Venti capolavori che potranno essere ammirati nelle due aule del cortile del Convitto delle Arti Noto Museum. Hanno partecipato: Andrea Chisesi, Nicola Pucci, Ignazio Schifano, Salvo Russo, Clemente Calamai, Daniela Balsamo, Giuseppe Puglisi, Concetta De Pasquale, Piero Zuccaro, Sergio Fiorentino, Piero Zuccaro, Michelangelo Lacagnina, Liborio Curione, Enzo Federici, Giuseppe Guzzone, Alessandro Russo, Silvia Berton, Attilio Giordano, Andrea Cantieri, Rasta Safari, Francesco Toraldo, Momò Calascibetta, Andrea Talevi.

Nei mesi di luglio e agosto il Convitto delle Arti Noto Museum rimarrà aperto dalle ore 10 alle ore 24. Con un biglietto unico si potranno ammirare le mostre “Picasso è Noto” e  “Frida Kahlo La Rivoluzionaria”: intero 10 €, ridotto (over 65, gruppi domino 6 persone) 7 €, ridotto (universitari, ragazzi fino ai 18 anni e residenti) 6 €, ridotto (scuole) 4 €.  Le due mostre vedono la collaborazione della Città di Noto.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Il contenuto non è un articolo scritto dalla redazione di Nonsense Mag.

Autore dell'articolo: Edward Agrippino Margarone

Edward Agrippino Margarone
Edward Agrippino Margarone nasce a Caltagirone il 13 Giugno 1990. Cresce a Mineo dove due grandi passioni, Sport e Musica, cominciano a stregarlo. Il suo nome è sinonimo di concerto tanto che se andate ad un live, probabilmente, è lì da qualche parte. Suona il basso ed è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni.